Napoli Network - Il Forum sul Calcio Napoli
Il primo Forum sul Calcio Napoli!

GOMORRA la serie

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline SoloNapoli1926

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #15 il: 20 Maggio, 2014, 23:05:02 pm »
Spettacolare.. :sisi:

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #16 il: 20 Maggio, 2014, 23:41:57 pm »
Le serie americane sono troppo superiori ,certo che rispetto alle merdose serie tv targate mediaset quelle di SKY sono di grande qualità.

VINCEREMO COSI' TANTO, AVREMO VITTORIE ,DOPO VITTORIE, DOPO VITTORIE
VI STUFERETE A MORTE DI VINCERE
VERRETE DA ME E DIRETE : "PER FAVORE, PER FAVORE PRESIDENTE QUAID, NON RIUSCIAMO A SOPPORTARE COSI' TANTE VITTORIE! PER FAVORE BASTA, NON VOGLIAMO PIU' VINCERE!"
E IO VI RISPONDERO' :"VINCEREMO, NON M'IMPORTA DI QUELLO CHE DITE, RENDEREMO IL NOSTRO FORUM GRANDE DI NUOVO, VINCEREMO, VINCEREMO, E VINCEREMO!"

Offline SoloNapoli1926

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #17 il: 20 Maggio, 2014, 23:43:55 pm »
Questa è veramente spettacolare, anche meglio di Romanzo Criminale..

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #18 il: 28 Maggio, 2014, 11:12:44 am »
Bello. Il personaggio di Genny a tratti inquietante. Don Pietro ricorda comunque quella idea di boss vecchio stampo, alla prof di vesuviano, ancorato a vecchi schemi e logiche. Il figlio dopo la trasferta in Honduras si è trasformato in quello che invece è la camorra oggi, un tutto contro tutti popolato da piccoli boss che si credono padreterni solo perché sanno premere un grilletto. Più che trasformarlo nel padre quella bucchina ra mamm l'ha trasformato in un mostro.

La battuta finale di Genny è la battuta del secolo.


Io spero ca nu poc e zizz e donna imma cia fann vrè comuqnue. :sisi:
« Ultima modifica: 28 Maggio, 2014, 11:14:35 am da O Libberista Missionario »
Balleremo sui tuoi crociati

Offline Rospo

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #19 il: 28 Maggio, 2014, 11:30:44 am »
sto indietro. Cmq è chiaro l'intento di voler mostrare il passaggio dalla nuova guardia alla nuovissima guardia. Don Pietro pare Cutolo anche se si muove in dinamiche nuove, Genny è nu scem: Ciro prenderà il sopravvento.

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #20 il: 28 Maggio, 2014, 11:53:21 am »
Ciro potrebbe passare con Don Salvatore :sisi:
LOTTA SUDA E VINCI...SOLO ALLORA MI CONVINCI.

Offline Rospo

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #21 il: 28 Maggio, 2014, 12:49:08 pm »
sto alla 5 puntata :look: non spoilerate

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #22 il: 29 Maggio, 2014, 10:33:44 am »
Ciro potrebbe passare con Don Salvatore :sisi:

Chi è Don Salvatore? Conte?

Altro che spoilerare, Saviano ha trasportato in TV episodi di cronaca e secondo me la serie va a frni a pisc ftient ricalcando un po' quello che successe col fatto degli scissionisti.




Spero, se Ciro e Genny si iniziano a fare la guerra, che il scintilla sia Ciro ca s fott a donna imma con scene non troppo censurate. :look:
Balleremo sui tuoi crociati

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #23 il: 29 Maggio, 2014, 10:38:17 am »

Chi è Don Salvatore? Conte?

Altro che spoilerare, Saviano ha trasportato in TV episodi di cronaca e secondo me la serie va a frni a pisc ftient ricalcando un po' quello che successe col fatto degli scissionisti.




Spero, se Ciro e Genny si iniziano a fare la guerra, che il scintilla sia Ciro ca s fott a donna imma con scene non troppo censurate. :look:

Grande. Hai la mia stessa perversione :sisi:
Ciro che si chiava donna Imma e poi se ne va da Conte(Don Salvatore): scissionista incest-Milf :sysy:
LOTTA SUDA E VINCI...SOLO ALLORA MI CONVINCI.

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #24 il: 29 Maggio, 2014, 17:58:49 pm »
Il rischio è quello di mitizzare certi personaggi, confondendo fiction e realtà, ma anche facendosi prendere dalla simpatia appunto per i personaggi, dimenticando i modelli che li hanno ispirati.

Me ne rendo conto anche leggendo i vostri post, quelli di persone oneste, studenti universitari e lavoratori: non oso immaginare l'impatto che avrà la serie su chi non ha gli stessi puntelli di carattere ideologico, umano e professionale. Dal punto di vista della qualità tecnica e di stile filmico la serie è indiscutibilmente di ottima fattura, ma i contenuti che veicola sono più o meno sempre quelli

Qualcuno si chiede che idea se ne faranno all'estero: la solita. Napoli =  camorra. Già ci ha pensato il film "Gomorra", uscito nelle sale con un buon battage pubblicitario, pure da queste parti. Tutti quelli che l'hanno visto, e non sono pochi, ogni volta che sentono di dove sono non si fanno mancare l'occasione di domandarmi come si viveva a Napoli, se quello che si vede nel film è vero, ecc. Io sono contrario alla censura, in assoluto, però il risultato sull'immaginario collettivo non napoletano - e non italiano - è ampiamente prevedibile.
« Ultima modifica: 29 Maggio, 2014, 18:00:49 pm da peppemassa »

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #25 il: 29 Maggio, 2014, 18:38:43 pm »
Ma il tuo discorso è applicabile a qualsiasi fiction che racconti storie di criminalità: la roma di romanzo criminale, la costa est delle mafie statunitensi, la sicilia del "capo dei capi". Io non mi preoccuperei troppo del vettore "serie tv", pregiudizi e stereotipi vengono sdoganati dalla tv generalista, dai tg e dalla carta stampata in primis.
Il tifoso juventino è apolide, delocalizzato, trapiantato, infiltrato, sempre ospite e mai padrone. non ha appartenenza toponomastica, non ha città, si annida ovunque. esso (sottolineo: esso) diventa tale per mancanza di legame alla sua terra, si lega alla squadra vincente, che diventa l'orfanotrofio degli sfigati. Si sa il matrimonio con la squadra del cuore e' indissolubile, ma quello juventino e' un matrimonio di interesse. Per loro la vittoria non sara' mai goduta, vivendo da infiltrato, non potrà mai gioire. E' degno rappresentante dell'Italia che truffa e ruba e sventola, di nascosto ovviamente, i colori più brutti del mondo.

La mattina andammo a fare riscaldamento al San Paolo, Carlos (Tevez) mi parlava di questo stadio, ma io che ho giocato nel Barça mi dicevo, che sarà mai! Eppure quando misi piede su quel campo sentii un qualcosa di magico, di diverso. La sera quando ci fu l’inno della Champions, vedendo 80.000 persone fischiarci mi resi conto in che guaio ci eravamo messi! Qualche partita importante nella mia carriera l’ho giocata, ma quando sentii quell’urlo fu la prima volta che mi tremarono le gambe! Bene, fu li che mi resi conto che questa non e’ una solo squadra per loro, questo e’ un amore viscerale, come quello che c’è tra una madre ed un figlio! Fu l’unica volta che dopo aver perso rimasi in campo per godermi lo spettacolo!”

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #26 il: 29 Maggio, 2014, 20:14:54 pm »
Ma il tuo discorso è applicabile a qualsiasi fiction che racconti storie di criminalità: la roma di romanzo criminale, la costa est delle mafie statunitensi, la sicilia del "capo dei capi". Io non mi preoccuperei troppo del vettore "serie tv", pregiudizi e stereotipi vengono sdoganati dalla tv generalista, dai tg e dalla carta stampata in primis.
Ma io non mi preoccupo. Constato. C'è gente che pretendeva la serie non fosse girata, perché diffamatoria. Io no. È un destino ineluttabile. Però non si può negare che certi film e certe serie televisive non facciano altro che alimentare la diffusione degli stereotipi e pregiudizi negativi relativi a una città, a un ambiente. A questo si aggiunga anche il fatto che certi film, televisivi o cinematografici, ammantano di un'aura positiva personaggi che in realtà non lo sono, stimolando una forma di empatia anche in chi con quel mondo non ha e non vorrebbe avere nulla da spartire. Ho lavorato per quattro anni nel carcere di Poggioreale e mi ricordo con quanta ammirazione e quasi commozione alcuni detenuti ricordavano a memoria interi pezzi di dialoghi dei film "Il camorrista" o "Scarface"... Ecco, diciamo che con la serie aumenta il rischio che tale ammirazione si diffonda inconsapevolmente anche presso la gente comune, magari proprio perché la serie è fatta molto bene, con bravi attori, registi, ecc.
« Ultima modifica: 29 Maggio, 2014, 20:20:59 pm da peppemassa »

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #27 il: 29 Maggio, 2014, 20:51:12 pm »
Secondo me Ciro farà il pentito... Genny o schif proprio....il tipo di camorrista senza onore(quel poco che.volte hanno) e si crede dio solo x i soldi il potere e "o fierr".. tanto ci sn gli altri che apparan e strunzat llor... comunque anche io mi arratto su donna Imma... l attrice poi è bravissima.
Un personaggio interessantissimo è Conte, con quella parlata raffinata tra italiano e napoletano...

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #28 il: 01 Giugno, 2014, 20:58:59 pm »
a me sta' piacendo molto come intensita e sceneggiatura, poi non so' quanto possa essere vicino o meno alla realta'

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #29 il: 01 Giugno, 2014, 21:23:09 pm »
E' di uno squallore inimmaginabile.