Napoli Network - Il Forum sul Calcio Napoli
Il primo Forum sul Calcio Napoli!

GOMORRA la serie

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline I'm a TransBanana

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #450 il: 23 Dicembre, 2017, 11:37:26 am »

GOMORRA la serie
« Risposta #451 il: 23 Dicembre, 2017, 11:37:54 am »
"IN THE MAZE OF HER IMAGINATION"

#liberailnapoli


ROCK 'N ROLL STOPS THE TRAFFIC

Offline I'm a TransBanana

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #452 il: 23 Dicembre, 2017, 11:38:40 am »
Ann accis o stregone a casa soj :look:

Wa e comm hann fatt? Sono dei maghi :look:

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #453 il: 23 Dicembre, 2017, 12:12:17 pm »
Ann accis o stregon’ a casa soj :look:
:rofl:
Passerà alla storia come "Deux fritures"...
«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Offline Vince75

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #454 il: 23 Dicembre, 2017, 13:34:39 pm »
"Ue' Gomorra, nemmeno hai mai baciato una ragazza..."

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #455 il: 23 Dicembre, 2017, 13:41:14 pm »
Il finale è pericoloso, perché si cerca di umanizzare una merda enorme come ciro di marzio, uno che uccide una persona come stesse prendendo un caffè
Questo è pericoloso



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #456 il: 23 Dicembre, 2017, 13:44:58 pm »
Alla fine la serie seria e realistica è la prima, la seconda molto romanzata, quest'ultima è finita nel ridicolo
Fino alla 6 puntata sembrava fatta bene pure questa, le ultime 6 sono una barzelletta
Un damerino di Posillipo miez e uagliun e furcell e secondigliano che uccide, porta il baby boss all'ospedale, fa o killer....ma scherziamo? Poi proprio quel pesce preso con la botta ?



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #457 il: 23 Dicembre, 2017, 14:15:13 pm »
Il finale è pericoloso, perché si cerca di umanizzare una merda enorme come ciro di marzio, uno che uccide una persona come stesse prendendo un caffè
Questo è pericoloso



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Pe', la letteratura è piena di esempi del genere: Riccardo III, di Shakespeare, è i primo che mi viene in mente. Per trovare un esempio molto più vicino a noi: l'Innominato, dei "Promessi sposi". Hai presente? Credo di sì.

Il punto è: "Gomorra" come si deve considerare? "Letteratura" o documento? Se si tratta di letteratura, intesa in senso lato, ovvero, cinema, fiction, allora anche "una merda enorme come ciro di marzio, uno che uccide una persona come stesse prendendo un caffè" può essere umanizzato.

Tra l'altro, proprio queste diverse facce della stessa personalità, compresenti contemporaneamente o in fasi successive, nello stesso individuo ne fanno un personaggio a tutto tondo, maggiormente apprezzabile rispetto agli altri, dal punto di vista della narrativa. E. M. Forster, grande scrittore inglese, in un bel libro di carattere saggistico sul romanzo ("Aspects of the Novel") distingueva "round character" e "flat character", dando la preminenza, dal punto di vista letterario, al primo, ossia a un personaggio sfaccettato e non "piatto", monotematico. E solo i grandi autori sono in grado di tratteggiare personaggi del genere, così come solo i grandi attori riescono a interpretarli riuscendo credibili, rendendoli verosimili.

Dunque, quello che a te sembra un difetto di costruzione del personaggio, in realtà, è proprio uno dei suoi maggior pregi, dal punto di vista critico-letterario o critico-cinematografico.
« Ultima modifica: 23 Dicembre, 2017, 14:18:00 pm da peppemassa »
«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #458 il: 23 Dicembre, 2017, 14:16:51 pm »
Alla fine la serie seria e realistica è la prima, la seconda molto romanzata, quest'ultima è finita nel ridicolo
Fino alla 6 puntata sembrava fatta bene pure questa, le ultime 6 sono una barzelletta
Un damerino di Posillipo miez e uagliun e furcell e secondigliano che uccide, porta il baby boss all'ospedale, fa o killer....ma scherziamo? Poi proprio quel pesce preso con la botta ?



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Convengo. Il posillipino è na strunzata che solo uno come Saviano poteva partorite.

Un nove. Voglio un cazzo di numero nove.


Re:GOMORRA la serie
« Risposta #459 il: 23 Dicembre, 2017, 14:22:28 pm »
Vi state infervorando un po' troppo pe na fiction eh
Il record di 91 punti non è un obiettivo societario, ma un traguardo personale

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #460 il: 23 Dicembre, 2017, 14:24:45 pm »
Voi conoscete la realtà dei ragazzi napoletani e miez a via molto meglio di me, ditemi se quel bravo ragazzo può stare in mezzo a bande come quelle
Può fare il corriere, può fare favori, può aiutare , può nascondere uno a casa
Ma non è credibile che diventa nu boss....che uccide miez furcell due camorristi di guardia senza aver mai ucciso prima
Topolino è più serio


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Offline un gatto

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #461 il: 26 Dicembre, 2017, 10:17:41 am »
questa terza stagione non mi è piaciuta proprio. Non era partita male, anzi, ma a partire dalla quinta-sesta è stata una sequela di scelte narrative e caratterizzazioni sbagliate.
Mi metterei ad elencarle, ma non fa niente.

Cosa ho da aggiungere: che la costruzione di ciascuna singola puntata ha preso un ritmo troppo cadenzato e prevedibile. Di fatto, gli eventi che si svolgono nel corso della puntata sono sempre il prologo di un twist che accade a fine episodio, e poi il clou delle trasformazioni di potere, che avviene fra un episodio e l'altro, viene sempre lasciato immaginare allo spettatore. Qualche volta, invece, sarebbe stato carino vedere le trame ordite dai personaggi che si realizzano già nel corso della puntata stessa, e poi vedere che le conseguenze da loro immaginate vanno totalmente a monte, e quindi i personaggi si ritroverebbero a fronteggiare gli eventi sfuggiti loro di mano. Invece accade sempre e solo quello che 'sti pataterni prevedevano, da una parte o dall'altra, come se il potere fosse una partita a scacchi quando invece si tratta di cavalcare la tigre.
Se potevo scendere lo facevo anche volentieri

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #462 il: 26 Dicembre, 2017, 11:05:03 am »
Voi conoscete la realtà dei ragazzi napoletani e miez a via molto meglio di me, ditemi se quel bravo ragazzo può stare in mezzo a bande come quelle
Può fare il corriere, può fare favori, può aiutare , può nascondere uno a casa
Ma non è credibile che diventa nu boss....che uccide miez furcell due camorristi di guardia senza aver mai ucciso prima
Topolino è più serio


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
In questo caso hai ragione: è altamente inverosimile e cozza contro la parvenza di verosimiglianza con cui si mira a descrivere tutto il resto.
«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #463 il: 26 Dicembre, 2017, 12:45:42 pm »
Un'altra puttanata, evidente, ma poi se pensi che è fiction va tutto bene
Patrizia, una sarta, una che non ha ucciso mai nessuno, che durante lo scambio moglie(bona) e figlio di Gennaro con Ciro, vede il killer nascosto fa finta di niente poi all'ultimo istante mentre il killer sta per sparare su genny lei spara in testa al cecchino, quindi ha fatto un salto da dietro si è intrufolata nella cabina dove stava il cecchino e gli spara in testa
Inverosimile, scritta coi piedi sta parte


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Re:GOMORRA la serie
« Risposta #464 il: 26 Dicembre, 2017, 14:14:44 pm »
Alla fine la serie seria e realistica è la prima, la seconda molto romanzata, quest'ultima è finita nel ridicolo
Fino alla 6 puntata sembrava fatta bene pure questa, le ultime 6 sono una barzelletta
Un damerino di Posillipo miez e uagliun e furcell e secondigliano che uccide, porta il baby boss all'ospedale, fa o killer....ma scherziamo? Poi proprio quel pesce preso con la botta ?



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Esatto ha fatto perdere di credibilita' la fiction, io posso solo immaginare cerre cose ma quel damerino che ad un certo punto diventa un mezzo boss e' na strunzat grande come na casa, anche a me la terza serie e' piaciuta molto di meno seppur me la sono vista dal primo all'ultimo minuto.