Napoli Network - Il Forum sul Calcio Napoli
Il primo Forum sul Calcio Napoli!

Giordano Bruno

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline I'm a TransBanana

Giordano Bruno
« il: 18 Marzo, 2015, 16:13:39 pm »
Meglio iniziare dalla vita.
Mi piacerebbe molto parlare dei tanti misteri che accompagnano la vita e le opere di Giordano Bruno.

« Ultima modifica: 18 Marzo, 2015, 16:21:29 pm da I'm a TransBanana »

Re:Giordano Bruno
« Risposta #1 il: 18 Marzo, 2015, 21:48:25 pm »
della vita possiamo parlare quanto vogliamo.

Per il resto... Giordano Bruno fu un Mago :look:

Offline I'm a TransBanana

Re:Giordano Bruno
« Risposta #2 il: 18 Marzo, 2015, 23:50:45 pm »
della vita possiamo parlare quanto vogliamo.

Per il resto... Giordano Bruno fu un Mago :look:

Mi pare di capire che tutto ebbe inizio, come al solito a S. Domenico Maggiore, è li che ha studiato e da li è iniziato tutto.
Fu un Mago, sicuramente, e quindi anche un filosofo, ma in realtà Giordano Bruno penso sia stato un pò tutto.. praticamente ha inventato almeno 2 3 scienze :look:
Dei suoi sigilli sei disposto a parlarne? Credo che senza di te, sarebbe inutile parlarne sul forum, dato che nessuno (probabilmente) potrebbe portare un apporto significativo e con cognizione di causa alla discussione :look:

Re:Giordano Bruno
« Risposta #3 il: 19 Marzo, 2015, 00:36:26 am »
Mi pare di capire che tutto ebbe inizio, come al solito a S. Domenico Maggiore, è li che ha studiato e da li è iniziato tutto.
Fu un Mago, sicuramente, e quindi anche un filosofo, ma in realtà Giordano Bruno penso sia stato un pò tutto.. praticamente ha inventato almeno 2 3 scienze :look:
Dei suoi sigilli sei disposto a parlarne? Credo che senza di te, sarebbe inutile parlarne sul forum, dato che nessuno (probabilmente) potrebbe portare un apporto significativo e con cognizione di causa alla discussione :look:




agli inizi di Maggio, l'Accademia che da poco abbiamo fondato a Napoli (Accademia Filosofica ed Esoterica Raimondo de Sangro Principe di San Severo) presenterà un convegno proprio su Giordano Bruno nella Chiesa di San Domenico Maggiore. Per chi ne è interessato, potrebbe parteciparvi (tanto non si paga nulla, state tranquilli :look:) .


In linee generali, senza entrare nell'aspetto "operativo", possiamo parlare di tutto. Vorrei solo ricordare, en passant, che la statua del Nolano a Campo dei Fiori fu fatta da Ettore Ferrari, massone, e che la massoneria all'epoca si battè perché la statua fosse innalzata nel luogo dove Giordano Bruno venne arso al rogo. :)


Teniamo tutti presente che Giordano Bruno non fu un "isolato", ma che era in strettissimi rapporti con Tommaso Campanella, Giovan Battista Della Porta, etc. etc., ma anche con quelli che molti ritengono essere stati adepti Rosacroce, sia in Germania che in Inghilterra (ed in Italia, aggiungo io per quanto so.) :)

Re:Giordano Bruno
« Risposta #4 il: 19 Marzo, 2015, 00:39:44 am »
ah, dimenticavo... anche con William Skakespeare, di cui a suo tempo si parlò :look:

Offline I'm a TransBanana

Re:Giordano Bruno
« Risposta #5 il: 19 Marzo, 2015, 01:24:52 am »


agli inizi di Maggio, l'Accademia che da poco abbiamo fondato a Napoli (Accademia Filosofica ed Esoterica Raimondo de Sangro Principe di San Severo) presenterà un convegno proprio su Giordano Bruno nella Chiesa di San Domenico Maggiore. Per chi ne è interessato, potrebbe parteciparvi (tanto non si paga nulla, state tranquilli :look:) .


In linee generali, senza entrare nell'aspetto "operativo", possiamo parlare di tutto. Vorrei solo ricordare, en passant, che la statua del Nolano a Campo dei Fiori fu fatta da Ettore Ferrari, massone, e che la massoneria all'epoca si battè perché la statua fosse innalzata nel luogo dove Giordano Bruno venne arso al rogo. :)


Teniamo tutti presente che Giordano Bruno non fu un "isolato", ma che era in strettissimi rapporti con Tommaso Campanella, Giovan Battista Della Porta, etc. etc., ma anche con quelli che molti ritengono essere stati adepti Rosacroce, sia in Germania che in Inghilterra (ed in Italia, aggiungo io per quanto so.) :)

a proposito dei Rosacroce:
http://www.academia.edu/5119136/Giordano_Bruno_e_i_Rosacroce._Un_mistero_svelato_fra_magia_alchimia_e_filosofia



Re:Giordano Bruno
« Risposta #6 il: 19 Marzo, 2015, 11:08:25 am »
a proposito dei Rosacroce:
http://www.academia.edu/5119136/Giordano_Bruno_e_i_Rosacroce._Un_mistero_svelato_fra_magia_alchimia_e_filosofia





sì, molto interessante come analisi storica che riporta correttamente l'origine dei Rosacroce a NAPOLI. Giordano Bruno, comunque, non fu un panteista come nell'articolo viene appellato, in quanto il Nolano sostenne che per Dio non si può dire che è in un luogo, altrimenti si dovrebbe riconoscere che non c'è in altro, e perciò non si può nemmeno sostenere che non vi è. E perciò, Dio è ovunque ma nello stesso tempo non vi è, riprendendo quanto è trattato nel Corpus Hermeticum di Ermete Trismegisto cui chiaramente si ispira (e non solo; anche a Marsilio Ficino e Pico della Mirandola, oltre che a Raimondo Lullo tra i più noti).

Ora, i concetti di immanenza e non immanenza possono coesistere solo in un caso: l'infinità dei mondi, e questi accessibili tra loro per mezzo di "Porte".

Offline I'm a TransBanana

Re:Giordano Bruno
« Risposta #7 il: 19 Marzo, 2015, 12:03:02 pm »
Per quanto riguarda i sigilli di Giordano Bruno, che cosa sono? Servono davvero per fissare le idee nella mente e esplorare le capacità(infinite) della stessa? Ho letto addirittura che alcuni cercano di spiegarli attraverso la cimatica, scienza o pseudoscienza di cui so pochissimo, ma che almeno in linea teoria, sembra molto affascinante.
Cosa sono quei sigilli?

Re:Giordano Bruno
« Risposta #8 il: 19 Marzo, 2015, 12:29:44 pm »
banana, è sempre molto difficoltoso rapportare alla scienza profana (con tutto il rispetto, eh) ciò che va inteso come Conoscenza, perciò come Scienza, secondo quella Dottrina che sostiene sia possibile rapportarsi l'uomo su piani sovra-umani. Personalmente, perciò, poco m'interessa come quella possa conciliarsi con questa per il semplice motivo che non può esserci, e mai potrebbe essere, una verifica sperimentale potenzialmente accessibile a tutti, "conditio sine qua non" della scienza come comunemente è intesa.

I sigilli di Bruno Giordano sono chiavi di accesso, secondo quanto lui riteneva, a piani sovra-umani che, a loro volta, interagiscono sulla materia, e questo è un principio "magico" alla base della "Magia Naturalis". 

La mente dell'uomo, sempre secondo quella che si definisce Conoscenza, è parte della Mente Universale, ed in quanto legame tra il mondo fenomenico e quello degli archetipi, sempre secondo questa Dottrina, l'uomo può elevarsi a stadi più vicini al principio, e se Dio è IL PRINCIPIO, a Dio.

Questo in teoria, in pratica non è cosa da poco e, soprattutto, non è per tutti, comunque a certe pre-condizioni,  e porto a tal riguardo un "paraustiello": immaginiamo di dare in mano ad un bimbo, o anche a qualcuno di noi, il progetto di una centrale nucleare.... siamo capaci di comprenderla e poi realizzarla? ma non solo questo: immaginiamo che vogliamo entrare nella casa del principe Tizio ed abbiamo la chiave... siamo sicuri che i vigilanti ci lasciano passare? :)

Offline I'm a TransBanana

Re:Giordano Bruno
« Risposta #9 il: 19 Marzo, 2015, 12:36:17 pm »
banana, è sempre molto difficoltoso rapportare alla scienza profana (con tutto il rispetto, eh) ciò che va inteso come Conoscenza, perciò come Scienza, secondo quella Dottrina che sostiene sia possibile rapportarsi l'uomo su piani sovra-umani. Personalmente, perciò, poco m'interessa come quella possa conciliarsi con questa per il semplice motivo che non può esserci, e mai potrebbe essere, una verifica sperimentale potenzialmente accessibile a tutti, "conditio sine qua non" della scienza come comunemente è intesa.

I sigilli di Bruno Giordano sono chiavi di accesso, secondo quanto lui riteneva, a piani sovra-umani che, a loro volta, interagiscono sulla materia, e questo è un principio "magico" alla base della "Magia Naturalis". 

La mente dell'uomo, sempre secondo quella che si definisce Conoscenza, è parte della Mente Universale, ed in quanto legame tra il mondo fenomenico e quello degli archetipi, sempre secondo questa Dottrina, l'uomo può elevarsi a stadi più vicini al principio, e se Dio è IL PRINCIPIO, a Dio.

Questo in teoria, in pratica non è cosa da poco e, soprattutto, non è per tutti, comunque a certe pre-condizioni,  e porto a tal riguardo un "paraustiello": immaginiamo di dare in mano ad un bimbo, o anche a qualcuno di noi, il progetto di una centrale nucleare.... siamo capaci di comprenderla e poi realizzarla? ma non solo questo: immaginiamo che vogliamo entrare nella casa del principe Tizio ed abbiamo la chiave... siamo sicuri che i vigilanti ci lasciano passare? :)

Cioè questo è il senso di ogni cosa :look:
La missione di ogni vita o almeno in questa vita :look:

Re:Giordano Bruno
« Risposta #10 il: 19 Marzo, 2015, 13:03:19 pm »
Cioè questo è il senso di ogni cosa :look:
La missione di ogni vita o almeno in questa vita :look:

questo suo pensiero, cioè che ciascuna cosa e ciascun uomo, esistono per un loro preciso scopo, in realtà non è un pensiero tutto suo, anzi, non lo è per nulla. Basti pensare, per fare un esempio a noi vicino, a Dante Alighieri per ciò che dice sia nel Convivio che nella Divina Commedia a proposito della "sorte". Ma nemmeno Dante è "originale" a riguardo, e torniamo al Corpus Hermeticum di Ermete Trismegisto, quindi alla "sapienza" allessandrina, piazzetta Nilo, chiesa di san domenico maggiore. :look:

Offline I'm a TransBanana

Re:Giordano Bruno
« Risposta #11 il: 19 Marzo, 2015, 13:10:41 pm »
questo suo pensiero, cioè che ciascuna cosa e ciascun uomo, esistono per un loro preciso scopo, in realtà non è un pensiero tutto suo, anzi, non lo è per nulla. Basti pensare, per fare un esempio a noi vicino, a Dante Alighieri per ciò che dice sia nel Convivio che nella Divina Commedia a proposito della "sorte". Ma nemmeno Dante è "originale" a riguardo, e torniamo al Corpus Hermeticum di Ermete Trismegisto, quindi alla "sapienza" allessandrina, piazzetta Nilo, chiesa di san domenico maggiore. :look:

Si sicuramente è un filo comune che lega tantissimi, e che soprattutto parte da lontanissimo. E non solo in occidente, basta pensare ai tibetani o gli induisti, ma anche ai taoisti.
Però resta il fatto, che è un pensiero talmente semplice(a parole) quanto disarmante, perché se ci rifletti un attimo, nulla ha senso se non questa missione. Cioè rende ogni altra cosa superflua, se non è utile al fine :look:

Re:Giordano Bruno
« Risposta #12 il: 19 Marzo, 2015, 13:24:04 pm »
Si sicuramente è un filo comune che lega tantissimi, e che soprattutto parte da lontanissimo. E non solo in occidente, basta pensare ai tibetani o gli induisti, ma anche ai taoisti.
Però resta il fatto, che è un pensiero talmente semplice(a parole) quanto disarmante, perché se ci rifletti un attimo, nulla ha senso se non questa missione. Cioè rende ogni altra cosa superflua, se non è utile al fine :look:

in realtà non è "esattamente" una missione (per questa occorrerebbe un preciso "mandato", là dove il mandatario dovrebbe esserne per forza consapevole, ed i casi a riguardo sono rarissimi) ma una funzione nel Suo Disegno. Come indagare a riguardo per chi sente questo bisogno interiore di comprendere il suo senso? io trovo perfettamente calzante l'esordio della Tavola Smeraldina, tanto che spesso dico che chi PERFETTAMENTE comprende quella (comprende, eh, non capisce) sa esattamente come procedere.

Tornando ai Sigilli, perché in questi c'è una originalità di Giordano Bruno. Innanzi tutto, il renderli pubblici, e per comprenderne il motivo bisogna approfondire il contesto storico, ed anche le aspirazioni che avrebbe potuto avere il Nolano. Attenzione, aspirazioni evidentemente deluse dai fatti, si veda anche La Città del Sole di Campanella, ed i Rosacroce sono davvero l'ULTIMO sussulto.

Offline I'm a TransBanana

Re:Giordano Bruno
« Risposta #13 il: 19 Marzo, 2015, 13:30:42 pm »
in realtà non è "esattamente" una missione (per questa occorrerebbe un preciso "mandato", là dove il mandatario dovrebbe esserne per forza consapevole, ed i casi a riguardo sono rarissimi) ma una funzione nel Suo Disegno. Come indagare a riguardo per chi sente questo bisogno interiore di comprendere il suo senso? io trovo perfettamente calzante l'esordio della Tavola Smeraldina, tanto che spesso dico che chi PERFETTAMENTE comprende quella (comprende, eh, non capisce) sa esattamente come procedere.

Tornando ai Sigilli, perché in questi c'è una originalità di Giordano Bruno. Innanzi tutto, il renderli pubblici, e per comprenderne il motivo bisogna approfondire il contesto storico, ed anche le aspirazioni che avrebbe potuto avere il Nolano. Attenzione, aspirazioni evidentemente deluse dai fatti, si veda anche La Città del Sole di Campanella, ed i Rosacroce sono davvero l'ULTIMO sussulto.

Il fatto di renderli pubblici (spero di non aver capito male :look: ) dovrebbe essere una specie di dono che il nolano vuole fare all'umanità...

Re:Giordano Bruno
« Risposta #14 il: 19 Marzo, 2015, 13:41:32 pm »
vi sto leggendo con piacere

Giordano Bruno è un simbolo di libertà dalle religioni, r minuscola