Napoli Network - Il Forum sul Calcio Napoli
Il primo Forum sul Calcio Napoli!

La morte

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline I'm a TransBanana

Re:La morte
« Risposta #15 il: 29 Settembre, 2014, 22:26:44 pm »
quando voi sentite dire della "morte iniziatica" (mi riferisco ad un'iniziazione reale non virtuale o simbolica) pensate che sia un modo di dire? semmai un significato simbolico?

Pensate così? :look:

Consiste in un atto che comporta la cessazione delle funzioni biologiche?  :look:

Re:La morte
« Risposta #16 il: 29 Settembre, 2014, 22:27:15 pm »
quando voi sentite dire della "morte iniziatica" (mi riferisco ad un'iniziazione reale non virtuale o simbolica) pensate che sia un modo di dire? semmai un significato simbolico?

Pensate così? :look:

Sarebbe opportuno indugiare sul concetto di morte...ma anche su quello di vita... :look:

Re:La morte
« Risposta #17 il: 29 Settembre, 2014, 22:30:52 pm »
vi risulta che le antiche iniziazioni prevedevano che il candidato fosse sepolto vivo per tre giorni e tre notti sotto terra, e che solo al quarto giorno veniva tirato fuori?.. se era morto, ok non era degno. Se era vivo, allora veniva chiamato un ri-nato, un Iniziato.

Secondo voi erano dei folli? Quando Gesù, tanto per portare un altro esempio, diceva che bisogna morire a questa vita per poter rinascere, ritenete che intendesse un atteggiamento morale?


Re:La morte
« Risposta #18 il: 29 Settembre, 2014, 22:32:09 pm »
Consiste in un atto che comporta la cessazione delle funzioni biologiche?  :look:

non del tutto, altrimenti non torneresti su questo piano. ;)

Offline I'm a TransBanana

Re:La morte
« Risposta #19 il: 29 Settembre, 2014, 22:34:47 pm »
non del tutto, altrimenti non torneresti su questo piano. ;)

E tu questo te lo spieghi con la logica? :look:

Re:La morte
« Risposta #20 il: 29 Settembre, 2014, 22:43:35 pm »
E tu questo te lo spieghi con la logica? :look:

sei stato tu a voler andare oltre la logica. Vogliamo tornare alla logica? E' la mia specializzazione, vado fortissimo in logica! :D

Re:La morte
« Risposta #21 il: 29 Settembre, 2014, 22:44:48 pm »
L'unica cosa che mi fa paura della morte è il credere che il nostro essere sia legato semplicemente al corpo. Che la mente, l'anima, l'io, siano solo parole vuote. Questo lo trovo molto triste...
2011-2012 2013-2014

Offline I'm a TransBanana

Re:La morte
« Risposta #22 il: 29 Settembre, 2014, 22:45:58 pm »
sei stato tu a voler andare oltre la logica. Vogliamo tornare alla logica? E' la mia specializzazione, vado fortissimo in logica! :D

No io voglio restare oltre la logica. Quindi converrai con me, che la logica in certi contesti lascia il tempo che trova. O no?
Credo che quando si parla di morte, di vita, di passaggi... la logica serva a poco. :look:

Offline I'm a TransBanana

Re:La morte
« Risposta #23 il: 29 Settembre, 2014, 22:47:56 pm »
L'unica cosa che mi fa paura della morte è il credere che il nostro essere sia legato semplicemente al corpo. Che la mente, l'anima, l'io, siano solo parole vuote. Questo lo trovo molto triste...

Io questo non riesco a concepirlo... non riesco a credere che esista solo il corpo

Re:La morte
« Risposta #24 il: 29 Settembre, 2014, 22:55:48 pm »
No io voglio restare oltre la logica. Quindi converrai con me, che la logica in certi contesti lascia il tempo che trova. O no?
Credo che quando si parla di morte, di vita, di passaggi... la logica serva a poco. :look:

eppure, potrà sorprenderti, io sono arrivato alla Luce, prima con la ragione, poi con la logica e solo dopo sono stato capace di andare ancora oltre. Non dico che per tutti debba avvenire allo stesso modo, ma per me così è successo. Tu non mi conosci di persona, ma chi mi conosce bene ti può confermare che io non sono il "classico" mistico, anzi, non lo sono affatto.

Io ho sofferto talmente tanto nella mia vita, non mi imbarazza affatto dirlo, in quanto non riuscivo a spiegarmi tanti perché... poi fu un lampo, e manco a farlo apposta, proprio qui su questo forum, mi cadde il primo velo, e poi con una velocità impressionante via via gli altri. :)

Strana la vita, non è vero? :)

Re:La morte
« Risposta #25 il: 29 Settembre, 2014, 23:04:34 pm »
eppure, potrà sorprenderti, io sono arrivato alla Luce, prima con la ragione, poi con la logica e solo dopo sono stato capace di andare ancora oltre. Non dico che per tutti debba avvenire allo stesso modo, ma per me così è successo. Tu non mi conosci di persona, ma chi mi conosce bene ti può confermare che io non sono il "classico" mistico, anzi, non lo sono affatto.

Io ho sofferto talmente tanto nella mia vita, non mi imbarazza affatto dirlo, in quanto non riuscivo a spiegarmi tanti perché... poi fu un lampo, e manco a farlo apposta, proprio qui su questo forum, mi cadde il primo velo, e poi con una velocità impressionante via via gli altri. :)

Strana la vita, non è vero? :)
Come si fa? :look:
2011-2012 2013-2014

Offline I'm a TransBanana

Re:La morte
« Risposta #26 il: 29 Settembre, 2014, 23:05:10 pm »
eppure, potrà sorprenderti, io sono arrivato alla Luce, prima con la ragione, poi con la logica e solo dopo sono stato capace di andare ancora oltre. Non dico che per tutti debba avvenire allo stesso modo, ma per me così è successo. Tu non mi conosci di persona, ma chi mi conosce bene ti può confermare che io non sono il "classico" mistico, anzi, non lo sono affatto.

Io ho sofferto talmente tanto nella mia vita, non mi imbarazza affatto dirlo, in quanto non riuscivo a spiegarmi tanti perché... poi fu un lampo, e manco a farlo apposta, proprio qui su questo forum, mi cadde il primo velo, e poi con una velocità impressionante via via gli altri. :)

Strana la vita, non è vero? :)

Ma io non mi permetto di giudicare il tuo percorso, sia chiaro. Nè ho la presunzione di dare dei consigli a qualcuno, figuriamoci ad una persona della tua cultura e del tuo spessore :)
Cercavo solo di esprimere il mio punto di vista, descrivere io come affronto certi ragionamenti. Poi non ho dubbi che sia un modo errato, ma è una cosa che fa parte del mio essere. Non riesco a lasciare che a guidarmi sia solo la logica, ogni volta che in vita mia l'ho fatto mi sono trovato male.
Poi, dato che ritengo che lo scopo del nostro viaggio su questa terra sia quello di migliorarci ed evolverci (e questo intendevo per "prepararsi alla morte") è probabile che tra 1 o 2 anni o anche meno, avrò cambiato idea :D

Re:La morte
« Risposta #27 il: 29 Settembre, 2014, 23:19:37 pm »
Ma io non mi permetto di giudicare il tuo percorso, sia chiaro. Nè ho la presunzione di dare dei consigli a qualcuno, figuriamoci ad una persona della tua cultura e del tuo spessore :)
Cercavo solo di esprimere il mio punto di vista, descrivere io come affronto certi ragionamenti. Poi non ho dubbi che sia un modo errato, ma è una cosa che fa parte del mio essere. Non riesco a lasciare che a guidarmi sia solo la logica, ogni volta che in vita mia l'ho fatto mi sono trovato male.
Poi, dato che ritengo che lo scopo del nostro viaggio su questa terra sia quello di migliorarci ed evolverci (e questo intendevo per "prepararsi alla morte") è probabile che tra 1 o 2 anni o anche meno, avrò cambiato idea :D

ma io non l'ho dubitato nemmeno per un attimo, che malinteso! :stralol:


dicevo che la logica aiuta, perché altrimenti i dubbi assilleranno sempre. Ma se tu riesci ad avere certezze interiori al di là della logica, sei fortunato. La vita, migliorarci... condivido, ma tutto questo presuppone dei contenuti.

Tu dici che si nasce per migliorarsi. Ottimo, lo condivido. E come si fa? te lo sei mai chiesto?

Offline I'm a TransBanana

Re:La morte
« Risposta #28 il: 29 Settembre, 2014, 23:22:49 pm »
ma io non l'ho dubitato nemmeno per un attimo, che malinteso! :stralol:


dicevo che la logica aiuta, perché altrimenti i dubbi assilleranno sempre. Ma se tu riesci ad avere certezze interiori al di là della logica, sei fortunato. La vita, migliorarci... condivido, ma tutto questo presuppone dei contenuti.

Tu dici che si nasce per migliorarsi. Ottimo, lo condivido. E come si fa? te lo sei mai chiesto?

No no, nessuna certezza.. per fortuna :look:

Certo che mi chiedo come si fa. E' anche il motivo che mi ha spinto ad aprire il topic tra l'altro :)
Ovviamente se mi chiede, "se ho un'idea di come si fa".. ti posso solo dire, tutto e niente.. quindi no.

Re:La morte
« Risposta #29 il: 29 Settembre, 2014, 23:44:54 pm »
No no, nessuna certezza.. per fortuna :look:

Certo che mi chiedo come si fa. E' anche il motivo che mi ha spinto ad aprire il topic tra l'altro :)
Ovviamente se mi chiede, "se ho un'idea di come si fa".. ti posso solo dire, tutto e niente.. quindi no.

ed allora ti/vi confido un segreto: da bambino, ripetutamente, mi dicevano che non dovevo dire "io voglio", ed io non riuscivo a capire il perché. Mi dicevo: "Ma non è possibile! se io voglio camminare... cammino. Se mi voglio sedere, lo faccio. Non è vero che non è possibile, se io lo voglio lo posso! Se non ci riesco, mi dicevo, è perché sono in una condizione che me lo impedisce, ma se mi pongo in una condizione diversa, posso fare tutto!" 

Iniziai così, avevo non più di 5 anni, a sfidarmi: ora stava a me, perché ora la questione non era più "è impossibile", ma io non sono capace. E più il tempo passava più mi rendevo conto che avevo ragione io: io volevo ed ottenevo da me stesso tutto ciò che mi chiedevo. Esempi? ne potrei fare tantissimi, ma vi assicuro che compresi che senza la mia volontà nulla potevo, mentre se davvero volevo qualcosa la ottenevo da me stesso. Poi mi resi conto, dopo aver allenato la volontà, che occorre uno scopo, senza uno scopo finiva la motivazione e questo mi limitava in potenza . E qual'era lo scopo che mi motivava? solo uno scopo capace di farmi innamorare, ed allora, la chiave di tutto era la potenzialità d'amore che era in me.

Volontà, scopo, amore... senza questo non è possibile realizzare nulla di veramente "alto". Ma, per riuscirci, occorre sacrificarsi, eppure il sacrificio è nulla se hai in te l'amore.

Io partii dall'amore verso me stesso, e sentivo da bambino che Gesù bambino mi amava, e questo mi dava un coraggio incredibile. E quell'amore suo mi faceva accedere a dei motivi alti, le Idee, gli Archetipi, e talmente tanto ci credevo che volevo sempre più conformarmene, e così sono cresciuto. Poi, la delusione... non riconoscevo in nessuno ciò che io sentivo nel mio più profondo, e mi dicevo: "com'è possibile!"

Ecco, se si è capaci di arrivare a quel punto del "com'è possibile", per mezzo dell'amore si vede la strada. Io ho sbagliato per decenni, la cercavo sulla terra, poi ho capito ed ho guardato in alto, come guardavo quando ero bimbo, e sono ritornato ad essere meraviglioso (perché per me tutto è meraviglia) come allora, ma con la potenza e l'esperienza di oggi.

Così si riempe di contenuti ciò che si vuole, e si vuole davvero solo ciò che sia ama, tutto il resto è falso ed illusorio. Una volta compreso questo, tutto viene di conseguenza, il vero Amore, non quello profano, può tutto oltre ogni immaginazione.