Napoli Network - Il Forum sul Calcio Napoli
Il primo Forum sul Calcio Napoli!

Allenatore Carlo Ancelotti

0 Utenti e 13 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:Carlo Ancelotti
« Risposta #345 il: 20 Giugno, 2018, 17:06:57 pm »
E chi ha detto che con Ancelotti vinciamo ogni collo di cazzo?
Che poi va pure detto che Carletto allenava in italia quando esistevano sei sette squadre di livello, quindi il discorso di Giorgio lascia veramente il tempo che trova.

Re:Carlo Ancelotti
« Risposta #346 il: 20 Giugno, 2018, 17:16:07 pm »
E chi ha detto che con Ancelotti vinciamo ogni collo di cazzo?
Che poi va pure detto che Carletto allenava in italia quando esistevano sei sette squadre di livello, quindi il discorso di Giorgio lascia veramente il tempo che trova.
Ma chi ha parlato di vincere? Ancelotti finiva tra i 10 e i 30 punti sotto in campionato quando vinceva la CL, con la squadra più forte d'Europa! Sta cosa delle 7 sorelle poi...nell'anno di calciopoli (2007) c'erano solo loro e sono arrivati a millemila punti dall'Inter. Le sette sorelle risalgono ai primi anni del 2000, non dopo. Il tuo discorso veramente non ha senso.

Re:Carlo Ancelotti
« Risposta #347 il: 20 Giugno, 2018, 17:18:47 pm »
E chi ha detto che con Ancelotti vinciamo ogni collo di cazzo?
Che poi va pure detto che Carletto allenava in italia quando esistevano sei sette squadre di livello, quindi il discorso di Giorgio lascia veramente il tempo che trova.


infatti... io avrei scritto che con Ancelotti puntiamo al triplete? :D


io ho parlato di mentalità vincente, che per me si traduce nel voler vincere anche ad asso pigliatutto. Poi perdi, è un altro discorso, ma giochi per vincere ANCHE in Europa. Sul discorso della rosa mi scoccio di tornare, purtroppo parliamo tra sordi, e non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire: la ROSA, se giochi sempre con gli stessi, non l'avrai mai! Voi, per esempio, dite che Rog è una puzza, per me invece è forte, e se avesse avuto più spazio avrebbe potuto dare il suo contributo. Per me, sempre come esempio, se Hamsik si fosse fatto un po' di panchina, avrebbe giovato a lui e a Zielinsky... e così via.

Re:Carlo Ancelotti
« Risposta #348 il: 20 Giugno, 2018, 17:21:45 pm »

infatti... io avrei scritto che con Ancelotti puntiamo al triplete? :D


io ho parlato di mentalità vincente, che per me si traduce nel voler vincere anche ad asso pigliatutto. Poi perdi, è un altro discorso, ma giochi per vincere ANCHE in Europa. Sul discorso della rosa mi scoccio di tornare, purtroppo parliamo tra sordi, e non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire: la ROSA, se giochi sempre con gli stessi, non l'avrai mai! Voi, per esempio, dite che Rog è una puzza, per me invece è forte, e se avesse avuto più spazio avrebbe potuto dare il suo contributo. Per me, sempre come esempio, se Hamsik si fosse fatto un po' di panchina, avrebbe giovato a lui e a Zielinsky... e così via.
Quindi finire a -30 è mentalità vincente? O finire a -11 è mentalità vincente? Allora abbiamo la mentalità vincente.
Dite le stesse cose che si dicevano quando è venuto Benitez: eh, ma ha la mentalità vincente. A novembre era finito il campionato e in CL non abbiamo superato i gironi per poi uscire col DNIPRO. Mentalità vincente. Si vince con la squadra FORTE, più forte delle altre. Il resto sono stronzate.

Re:Carlo Ancelotti
« Risposta #349 il: 20 Giugno, 2018, 17:24:42 pm »
Ma chi ha parlato di vincere? Ancelotti finiva tra i 10 e i 30 punti sotto in campionato quando vinceva la CL, con la squadra più forte d'Europa! Sta cosa delle 7 sorelle poi...nell'anno di calciopoli (2007) c'erano solo loro e sono arrivati a millemila punti dall'Inter. Le sette sorelle risalgono ai primi anni del 2000, non dopo. Il tuo discorso veramente non ha senso.
Ha senso eccome. Ancelotti ha vinto o è arrivato in finale quando il livello medio della serie A era molto più elevato del campionato di merda che è ora. Tanto che la seconda in Italia è andata ad apparare figure non proprio belle in Europa.

E comunque quella squadra che arrivava staccata in Italia vinceva il trofeo più importante del mondo.

Re:Carlo Ancelotti
« Risposta #350 il: 20 Giugno, 2018, 17:25:34 pm »
Quindi finire a -30 è mentalità vincente? O finire a -11 è mentalità vincente? Allora abbiamo la mentalità vincente.
Dite le stesse cose che si dicevano quando è venuto Benitez: eh, ma ha la mentalità vincente. A novembre era finito il campionato e in CL non abbiamo superato i gironi per poi uscire col DNIPRO. Mentalità vincente. Si vince con la squadra FORTE, più forte delle altre. Il resto sono stronzate.
Torniamo al solito discorso: o Sarri o morte.

Re:Carlo Ancelotti
« Risposta #351 il: 20 Giugno, 2018, 17:27:25 pm »
Torniamo al solito discorso: o Sarri o morte.
Ma chi cazzo ha parlato di Sarri? :stralol:

Re:Carlo Ancelotti
« Risposta #352 il: 20 Giugno, 2018, 17:28:07 pm »
Quindi finire a -30 è mentalità vincente? O finire a -11 è mentalità vincente? Allora abbiamo la mentalità vincente.
Dite le stesse cose che si dicevano quando è venuto Benitez: eh, ma ha la mentalità vincente. A novembre era finito il campionato e in CL non abbiamo superato i gironi per poi uscire col DNIPRO. Mentalità vincente. Si vince con la squadra FORTE, più forte delle altre. Il resto sono stronzate.


secondo me fingi di non capire...  secondo te è da "vincenti" puntare solo sul campionato? ora te ne uscirai sulla rosa, un classico. Dunque, se fosse così, dopo essere usciti avremmo dovuto avere  performance migliori, ed invece non è stato così.

L'atleta vincente vuole vincere anche le coppole di cazzo, perché vuole vincere sempre. E con chi non ha vinto nulla, o poco più di nulla, come i nostri calciatori, è determinante l'influsso dell'allenatore.

Re:Carlo Ancelotti
« Risposta #353 il: 20 Giugno, 2018, 17:30:37 pm »
... per la faziosità si leggono cose incredibili: un Mourinho o un Di Francesco, sempre come esempio, sono la stessa cosa? se fosse la stessa cosa solo un pazzo pagherebbe un compenso al primo dieci volte quello che si riconosce al secondo, o no?

Re:Carlo Ancelotti
« Risposta #354 il: 20 Giugno, 2018, 17:31:53 pm »
Che poi Ancelotti ha preso il Milan quando c'erano la Roma dei sensi e dei Batistuta e la Lazio di Cragnotti. Poi la solita Juve,l'Inter di Moratti che spendeva più del padreterno (Mancava praticamente il Napoli che ora sta lassù grazie a una società solidissima). Però la serie A era scarsa. Ma veramente vabbuò.

Re:Carlo Ancelotti
« Risposta #355 il: 20 Giugno, 2018, 17:34:21 pm »
Ha senso eccome. Ancelotti ha vinto o è arrivato in finale quando il livello medio della serie A era molto più elevato del campionato di merda che è ora. Tanto che la seconda in Italia è andata ad apparare figure non proprio belle in Europa.

E comunque quella squadra che arrivava staccata in Italia vinceva il trofeo più importante del mondo.
Stai facendo accozzaglie nei discorsi.
Si parla di competere su più competizioni e ti porto i numeri di Ancelotti al Milan, con la squadra più forte d'Europa, dove finiva tra gli 11 e i 30 punti dalla prima in serie A quando vinceva la CL.

Si parla di competitività del campionato e ti dico che le 7 sorelle esistevano prima del 2003, quando c'erano Parma, Fiorentina e Lazio con i vari Crespo, Thuram e Cannavaro da una parte, Batistuta, Edmundo e Rui Costa dall'altra e Nesta, Veron e Nedved dall'altra ancora. Inoltre la Lazio è praticamente fallita e questo ha permesso al Milan di prendere Nesta, alla Juve Nedved, all'Inter Crespo. Erano 3 squadre fortissime in quegli anni, non 7. Ed è esattamente come ora dove da anni ci sono Juve, Roma e Napoli.

Concludo dicendo che è vero, quella squadra vinceva la champions ma il punto non è mai stato questo. O pensi che vinceremo la champions l'anno prossimo?

Re:Carlo Ancelotti
« Risposta #356 il: 20 Giugno, 2018, 17:35:18 pm »
Che poi Ancelotti ha preso il Milan quando c'erano la Roma dei sensi e dei Batistuta e la Lazio di Cragnotti. Poi la solita Juve,l'Inter di Moratti che spendeva più del padreterno (Mancava praticamente il Napoli che ora sta lassù grazie a una società solidissima). Però la serie A era scarsa. Ma veramente vabbuò.


a quel tempo la ns serie A era il campionato di riferimento in Europa, quindi nel mondo. Evidentemente la memoria è corta.

Re:Carlo Ancelotti
« Risposta #357 il: 20 Giugno, 2018, 17:36:19 pm »
Che poi Ancelotti ha preso il Milan quando c'erano la Roma dei sensi e dei Batistuta e la Lazio di Cragnotti. Poi la solita Juve,l'Inter di Moratti che spendeva più del padreterno (Mancava praticamente il Napoli che ora sta lassù grazie a una società solidissima). Però la serie A era scarsa. Ma veramente vabbuò.
La Roma e la Lazio sono fallite perché hanno vinto i campionati. Batistuta è finito nel 2001. La Lazio ha venduto tutti nel 2002. Il Milan ha vinto la champions nel 2003, quando hanno saccheggiato la Lazio insieme all'Inter. Veramente vabbuò sì.

Re:Carlo Ancelotti
« Risposta #358 il: 20 Giugno, 2018, 17:37:27 pm »

a quel tempo la ns serie A era il campionato di riferimento in Europa, quindi nel mondo. Evidentemente la memoria è corta.
Infatti, state mischiando cose a caso. La serie A era forte prima del 2003. Poi sono rimaste 3 squadre fino al 2006 quando calciopoli ha fatto il resto. La vera serie A, quella che dice Diego, c'era dal 1997 al 2002.

Re:Carlo Ancelotti
« Risposta #359 il: 20 Giugno, 2018, 17:38:33 pm »

secondo me fingi di non capire...  secondo te è da "vincenti" puntare solo sul campionato? ora te ne uscirai sulla rosa, un classico. Dunque, se fosse così, dopo essere usciti avremmo dovuto avere  performance migliori, ed invece non è stato così.

L'atleta vincente vuole vincere anche le coppole di cazzo, perché vuole vincere sempre. E con chi non ha vinto nulla, o poco più di nulla, come i nostri calciatori, è determinante l'influsso dell'allenatore.
Secondo me avete problemi a leggere i numeri. Chiudere a -11 o -30 vuol dire non competere in campionato. Punto.