Napoli Network - Il Forum sul Calcio Napoli
Il primo Forum sul Calcio Napoli!

(CL) - NAPOLI - GENK (PREPARTITA)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline p4ppo

(CL) - NAPOLI - GENK (PREPARTITA)
« il: 02 Dicembre, 2019, 19:12:09 pm »
Martedì 10/12 ore 18:55

Re:(CL) - NAPOLI - GENK (PREPARTITA)
« Risposta #1 il: 02 Dicembre, 2019, 20:46:26 pm »
Partita chiave. Qui si deve convincere e vincere in goleada.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Re:(CL) - NAPOLI - GENK (PREPARTITA)
« Risposta #2 il: 02 Dicembre, 2019, 23:08:14 pm »
in CL è altro napoli, e bisognerebbe chiedersi il perché. Ok, ancelotti, ma i calciatori perché giocano con altra intensità?

Re:(CL) - NAPOLI - GENK (PREPARTITA)
« Risposta #3 il: 03 Dicembre, 2019, 00:23:44 am »
Questi sono talmente scarsi che forse è la volta buona che torniamo a vincere.

Re:(CL) - NAPOLI - GENK (PREPARTITA)
« Risposta #4 il: 03 Dicembre, 2019, 11:14:50 am »
Perdiamo pure questa

Re:(CL) - NAPOLI - GENK (PREPARTITA)
« Risposta #5 il: 03 Dicembre, 2019, 11:36:45 am »
Perdiamo pure questa
Speriamo di no perché sarebbe tragica proprio.

Re:(CL) - NAPOLI - GENK (PREPARTITA)
« Risposta #6 il: 03 Dicembre, 2019, 11:45:42 am »
Speriamo di no perché sarebbe tragica proprio.
E più tragica di così

Re:(CL) - NAPOLI - GENK (PREPARTITA)
« Risposta #7 il: 03 Dicembre, 2019, 11:46:59 am »
E più tragica di così
Si può sempre scavare più in basso.

Re:(CL) - NAPOLI - GENK (PREPARTITA)
« Risposta #8 il: 03 Dicembre, 2019, 12:13:24 pm »
Perdiamo pure questa
Questo Napoli è capace di tutto, nel bene e nel male. Ultimamente più nel male, in verità.

Riflettevo sul fatto che nelle ultime partite è andato spesso in vantaggio e si è fatto sempre rimontare: con l‘Atalanta, il Milan, il Liverpool, il Bologna. Non ci sono più con la testa. È come se una volta in vantaggio credessero di essere tornati quelli di una volta e invece di approfittare del fatto che gli avversari si sbilanciano per pareggiare, i nostri si perdessero in giocate leziose o egoistiche, mirando al colpo a effetto invece che a mettere al sicuro il risultato, offrendosi inevitabilmente al recupero degli avversari, andando poi in tilt appena subito il gol.

Emblematico, imho, è stato il gol che si è mangiato Mertens contro il Bologna, solo davanti alla porta (e mi dispiace molto doverlo rilevare): invece di scassare tutto (era un rigore in movimento) ha fatto un tiro stile peggiore Insigne tirando a giro e mandando la palla sopra la traversa. Poteva essere il gol della vittoria e invece...

Idem Lozano e non ricordo se qualcosa di simile l’ha fatta anche Insigne. Se uno è sul pari o sta vincendo a stento e si trova davanti alla porta deve badare al sodo. Se c’è un compagno piazzato meglio gliela deve passare. L’importante è metterla dentro e non la gloria personale.

I nostri hanno perso l’umiltà. Sono come quei nobili decaduti che non si rendono conto di dover stringere la cinghia per sopravvivere e che devono smetterla di sprecare opportunità, perché non se lo possono più permettere.

Ora saranno convinti che col Genk avranno vita facile, ma se vanno in campo con tale convinzione rischiano di fare figure di merda anche con i belgi.
«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:(CL) - NAPOLI - GENK (PREPARTITA)
« Risposta #9 il: 03 Dicembre, 2019, 12:22:52 pm »
Questo Napoli è capace di tutto, nel bene e nel male. Ultimamente più nel male, in verità.

Riflettevo sul fatto che nelle ultime partite è andato spesso in vantaggio e si è fatto sempre rimontare: con l‘Atalanta, il Milan, il Liverpool, il Bologna. Non ci sono più con la testa. È come se una volta in vantaggio credessero di essere tornati quelli di una volta e invece di approfittare del fatto che gli avversari si sbilanciano per pareggiare, i nostri si perdessero in giocate leziose o egoistiche, mirando al colpo a effetto invece che a mettere al sicuro il risultato, offrendosi inevitabilmente al recupero degli avversari, andando poi in tilt appena subito il gol.

Emblematico, imho, è stato il gol che si è mangiato Mertens contro il Bologna, solo davanti alla porta (e mi dispiace molto doverlo rilevare): invece di scassare tutto (era un rigore in movimento) ha fatto un tiro stile peggiore Insigne tirando a giro e mandando la palla sopra la traversa. Poteva essere il gol della vittoria e invece...

Idem Lozano e non ricordo se qualcosa di simile l’ha fatta anche Insigne. Se uno è sul pari o sta vincendo a stento e si trova davanti alla porta deve badare al sodo. Se c’è un compagno piazzato meglio gliela deve passare. L’importante è metterla dentro e non la gloria personale.

I nostri hanno perso l’umiltà. Sono come quei nobili decaduti che non si rendono conto di dover stringere la cinghia per sopravvivere e che devono smetterla di sprecare opportunità, perché non se lo possono più permettere.

Ora saranno convinti che col Genk avranno vita facile, ma se vanno in campo con tale convinzione rischiano di fare figure di merda anche con i belgi.

Su questo il rendimento è uguale al Napoli di Donadoni... Si passava in vantaggio e poi si diventava leziosi, consapevoli della propria forza, fino a che non si veniva rimontati, e poi si perdeva la partita... E anche la media punti è più o meno la stessa, all'epoca era di 1 punto a partita, ora siamo poco sopra... E questo discorso purtroppo vale per tutti loro, manco avessero vinto loro 8 campionati di fila...

In champions invece, che non si sentono superiori all'avversario, lottano fino alla fine, e i risultati infatti si vedono, visto che siamo ad un passo dalla qualificazione, e con buone possibilità di passare addirittura come primi....

Re:(CL) - NAPOLI - GENK (PREPARTITA)
« Risposta #10 il: 03 Dicembre, 2019, 12:55:58 pm »
Su questo il rendimento è uguale al Napoli di Donadoni... Si passava in vantaggio e poi si diventava leziosi, consapevoli della propria forza, fino a che non si veniva rimontati, e poi si perdeva la partita... E anche la media punti è più o meno la stessa, all'epoca era di 1 punto a partita, ora siamo poco sopra... E questo discorso purtroppo vale per tutti loro, manco avessero vinto loro 8 campionati di fila...

In champions invece, che non si sentono superiori all'avversario, lottano fino alla fine, e i risultati infatti si vedono, visto che siamo ad un passo dalla qualificazione, e con buone possibilità di passare addirittura come primi....
Per la Champions: non dimenticare che l’unico punto fatto dal Genk gli è stato regalato dal Napoli. Paradossalmente è stato meglio giocare con squadre forti anziché con squadre sulla carta meno attrezzate della nostra.
«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:(CL) - NAPOLI - GENK (PREPARTITA)
« Risposta #11 il: 03 Dicembre, 2019, 12:57:00 pm »
Siamo fragili e confusi.
Il fatto di passare in vantaggio e poi perdere o pareggiare è sconfortante perché per me indica una volontà iniziale di fare bene che poi crolla al primo episodio negativo.
Di testa siamo partiti proprio.Anche l'allenatore se fa cambi come quello di Mertens per Elmas.

In tutta questa negatività vedo degli spiragli.Non per l'immediato ma per il futuro.
Secondo me è abbastanza chiaro cosa ci serve e non è così complesso arrivarci:
1)serve un allenatore che non sia manager ma che alleni testa e mente.Per intenderci serve uno come fu Mazzarri più di uno come Ancelotti.
2)serve rifondare le fondamenta della squadra.Bisogna rinnovare i senatori della squadra (Koulibaly,Allan,Callejon,Mertens e Insigne).Non dico tutti ma non ne terrei più di 2.E questi vanno sostituiti con gente di carattere.
E intendiamoci non serve per forza gente dal grande nome perché già un Albiol era un giocatore con queste caratteristiche.
3)serve un centravanti che abbia continuità.
Anche qua intendiamoci non parlo di chissà quali top player ma di qualcuno che sia in grado di giocare 35-40 partite in un anno segnando 20 gol.

Re:(CL) - NAPOLI - GENK (PREPARTITA)
« Risposta #12 il: 03 Dicembre, 2019, 13:43:58 pm »
Si può sempre scavare più in basso.
Siamo fragili e confusi.
Il fatto di passare in vantaggio e poi perdere o pareggiare è sconfortante perché per me indica una volontà iniziale di fare bene che poi crolla al primo episodio negativo.
Di testa siamo partiti proprio.Anche l'allenatore se fa cambi come quello di Mertens per Elmas.

In tutta questa negatività vedo degli spiragli.Non per l'immediato ma per il futuro.
Secondo me è abbastanza chiaro cosa ci serve e non è così complesso arrivarci:
1)serve un allenatore che non sia manager ma che alleni testa e mente.Per intenderci serve uno come fu Mazzarri più di uno come Ancelotti.
2)serve rifondare le fondamenta della squadra.Bisogna rinnovare i senatori della squadra (Koulibaly,Allan,Callejon,Mertens e Insigne).Non dico tutti ma non ne terrei più di 2.E questi vanno sostituiti con gente di carattere.
E intendiamoci non serve per forza gente dal grande nome perché già un Albiol era un giocatore con queste caratteristiche.
3)serve un centravanti che abbia continuità.
Anche qua intendiamoci non parlo di chissà quali top player ma di qualcuno che sia in grado di giocare 35-40 partite in un anno segnando 20 gol.
Amen Fausto!

Re:(CL) - NAPOLI - GENK (PREPARTITA)
« Risposta #13 il: 03 Dicembre, 2019, 13:49:10 pm »
Siamo fragili e confusi.
Il fatto di passare in vantaggio e poi perdere o pareggiare è sconfortante perché per me indica una volontà iniziale di fare bene che poi crolla al primo episodio negativo.
Di testa siamo partiti proprio.Anche l'allenatore se fa cambi come quello di Mertens per Elmas.

In tutta questa negatività vedo degli spiragli.Non per l'immediato ma per il futuro.
Secondo me è abbastanza chiaro cosa ci serve e non è così complesso arrivarci:
1)serve un allenatore che non sia manager ma che alleni testa e mente.Per intenderci serve uno come fu Mazzarri più di uno come Ancelotti.
2)serve rifondare le fondamenta della squadra.Bisogna rinnovare i senatori della squadra (Koulibaly,Allan,Callejon,Mertens e Insigne).Non dico tutti ma non ne terrei più di 2.E questi vanno sostituiti con gente di carattere.
E intendiamoci non serve per forza gente dal grande nome perché già un Albiol era un giocatore con queste caratteristiche.
3)serve un centravanti che abbia continuità.
Anche qua intendiamoci non parlo di chissà quali top player ma di qualcuno che sia in grado di giocare 35-40 partite in un anno segnando 20 gol.

Per ripartire come dici tu, ed è anche condivisibile, occorre una figura come quella di Ancelotti in grado di attrarre i giocatori "veri". Se riparti da zero con un allenatore che nessuno si incula, alla Sarri, senza avere già una ossatura fatta di giocatori importanti rischi di stare nel limbo tra il decimo e il settimo posto per un paio di anni. Non credo sia il caso.

Per cui via si, ad una rivoluzione. Ma con Ancelotti. Altrimenti, via Ancelotti e dentro giocatori importanti già da gennaio.

Festina lente. Affrettati lentamente.

Re:(CL) - NAPOLI - GENK (PREPARTITA)
« Risposta #14 il: 03 Dicembre, 2019, 13:50:44 pm »
La vedo nera,anche se sono una pesrona ottimista la vedo male davvero male.