Napoli Network - Il Forum sul Calcio Napoli
Il primo Forum sul Calcio Napoli!

Confermate le Onde Gravitazionali

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Confermate le Onde Gravitazionali
« il: 12 Febbraio, 2016, 12:18:44 pm »
101 anni fa Einstein aveva teorizzato l'esistenza delle onde gravitazionali.

Ieri ne hanno confermato l'esistenza.

Qualcosa di assolutamente affascinante. Che conferma inoltre la genialità di Einstein.

Qui un fumetto divulgativo per spiegare terra terra cosa sono le onde gravitazionali.
Sorry but you are not allowed to view spoiler contents.

Qui un articolo di Science
http://www.sciencemag.org/news/2016/02/gravitational-waves-einstein-s-ripples-spacetime-spotted-first-time

Veramente qualcosa di bellissimo.
« Ultima modifica: 12 Febbraio, 2016, 14:05:32 pm da strano^^ »

Offline un gatto

Re:Confermate le Onde Gravitazionali
« Risposta #1 il: 12 Febbraio, 2016, 12:33:58 pm »
:socio:


All your base are belong to us

Re:Confermate le Onde Gravitazionali
« Risposta #2 il: 12 Febbraio, 2016, 12:56:45 pm »
terra terra....io sono affascinato da queste cose ma purtroppo non ne capisco

Cosa cambia rispetto all'idea del big bang che avevamo finora?

Re:Confermate le Onde Gravitazionali
« Risposta #3 il: 12 Febbraio, 2016, 13:01:41 pm »
rivelato uno dei più grandi segreti custoditi nel Tempio... chi legge e sa, sa anche a cosa mi riferisco :)

Offline Amnes

Re:Confermate le Onde Gravitazionali
« Risposta #4 il: 12 Febbraio, 2016, 13:56:25 pm »
terra terra....io sono affascinato da queste cose ma purtroppo non ne capisco

Cosa cambia rispetto all'idea del big bang che avevamo finora?

che in realtà la teoria del big bang, così come tutto il discorso inerente ai buchi neri, è solo una grossa, affascinante, teoria.appunto.

questa scoperta avvicina la teoria alla realtà.



Offline Amnes

Re:Confermate le Onde Gravitazionali
« Risposta #5 il: 12 Febbraio, 2016, 13:57:19 pm »
rivelato uno dei più grandi segreti custoditi nel Tempio... chi legge e sa, sa anche a cosa mi riferisco :)

siccome non leggiamo e non sappiamo, non sappiamo a cosa ti riferisci

pertanto potremmo leggere e sapere, quando tu scriverai

:asd:



Offline Amnes

Re:Confermate le Onde Gravitazionali
« Risposta #6 il: 12 Febbraio, 2016, 13:59:13 pm »
inutile dire quanto mi ha entusiasmato questa scoperta.

manco a farlo apposta, giusto lo scorso mese ho letto "Dal big bang ai buchi neri" di Hawking :sbav:



Online p4ppo

Re:Confermate le Onde Gravitazionali
« Risposta #7 il: 12 Febbraio, 2016, 14:08:45 pm »

inutile dire quanto mi ha entusiasmato questa scoperta.

manco a farlo apposta, giusto lo scorso mese ho letto "Dal big bang ai buchi neri" di Hawking :sbav:
era un porno? :look:

Offline Amnes

Re:Confermate le Onde Gravitazionali
« Risposta #8 il: 12 Febbraio, 2016, 14:11:07 pm »
era un porno? :look:

per me no

ma non posso metterci la mano sul fuoco che nessuno al momdno abbia arrizzato leggendo quel libro :brr:



Re:Confermate le Onde Gravitazionali
« Risposta #9 il: 12 Febbraio, 2016, 14:19:03 pm »
che in realtà la teoria del big bang, così come tutto il discorso inerente ai buchi neri, è solo una grossa, affascinante, teoria.appunto.

questa scoperta avvicina la teoria alla realtà.
sembra che esistono buchi nello spazio tempo , causati da queste collisioni di buchi neri e stelle giganti

ok, ma significa che spazio tempo non sono leggi fisiche ? Questo vuol dire ?

Offline Amnes

Re:Confermate le Onde Gravitazionali
« Risposta #10 il: 12 Febbraio, 2016, 14:55:49 pm »
sembra che esistono buchi nello spazio tempo , causati da queste collisioni di buchi neri e stelle giganti

ok, ma significa che spazio tempo non sono leggi fisiche ? Questo vuol dire ?

devi pensarla così, lo spazio (x,y,z) è l'insieme delle posizioni e delle condizioni in cui si trova in ogni dato istante di tempo t l'universo.
la teoria della relatività ingloba il concetto "tempo" nello spazio tridimensionale, creando uno spazio quadrimensionale (x,y, z, t) laddove ogni istante è un evento.

tutto la realtà non è altro che una sequenza di eventi.

la relatività ammette che gli eventi possono essere osservati in maniera diversa da osservatori posti in condizioni differenti.
per fare un esempio semplificato (molto, ma per rendere l'idea), l'evento della collisione dei due buchi neri per noi è contemporaneo, per un osservatore ipotetico vissuto ai margini del buco nero è accaduto un miliardo di anni fa.
Questo è solo il concetto semplificato della relatività in termini di tempo.

La relatività si esplica anche in termini di spazio.
Per effetti della distorsione gravitazionale sui fotoni (effetto lente gravitazionale) anche ciò che vediamo nel cielo, in realtà potrebbe non essere nella posizione in cui la vediamo.
E' di qualche giorno fa la notizia che gli astronomi hanno osservato PER LA TERZA VOLTA l'esplosione della stessa stella....tre volte lo stesso evento. Tre volte in posizioni differenti, per effetto della distorsione gravitazionale.

Le leggi newtoniane ammettevano che la gravità dipende dalle masse degli oggetti e dalla distanza tra essi. Quasi intendendo che la gravità trova esplicazione solo nell'iterazione tra due masse.
Einsten affermò che la singola massa "genera" un effetto gravitazionale, non nell'iterazione con un altro corpo, ma nella distorzione del tessuto spazio tempo che vi è intorno.

Va da se, che la distorsione dello spaziotempo deve essere soggetto ad una qualche iterazione con la massa generante. L'interazione si esplica sotto forma di forza, o meglio è la rappresentazione di una "informazione" condotta da particelle particolari (gravitoni nel caso della gravità, bosoni in generale) che modificano l'ambiente in cui il corpo è immerso.

Finora tutto ciò era ipotesi. Ora queste "onde gravitazionali", questa informazione interagente è stata osservata. E' come un sasso in uno stagno.

Spazio e tempo non sono leggi fisiche, ma sottostanno alle regole fisiche che valgono per la nostra porzione di universo. La teoria del tutto vuole unificare tutte le teorie (dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande), almeno per ciò che noi riusciamo ad osservare.

Nei buchi neri gli eventi (x,y,z,t) continuano ad esistere, ma soggetti a regole fisiche che stravolgono completamente la linearità degli eventi che NOI siamo in grado di percepire. I buchi neri rappresentano "singolarità" del tessuto spaziotempo, perché soggetti a condizioni estreme per cui ogni evento è indistinguibile dall'altro, avviluppato su sé stesso, tanto che smette di esistere come singolo evento e diventa parte di infiniti eventi tutti contemporaneamente esistenti e ipoteticamente osservabili da un osservatore posto all'interno della singolarità.
Il che non è possibile.
Pertanto la singolarità, e non è un modo di dire per semplificare, rappresenta effettivamente tutto e niente nello stesso tempo. Tutto perché è l'insieme di infiniti eventi. Niente perché ciò non ha senso per la nostra percezione dello spaziotempo.



Re:Confermate le Onde Gravitazionali
« Risposta #11 il: 12 Febbraio, 2016, 14:56:47 pm »
 Nun sto capen nu cazz

Re:Confermate le Onde Gravitazionali
« Risposta #12 il: 12 Febbraio, 2016, 15:19:57 pm »
Quindi un alieno che guadasse la terra con un cannochiale potentissimo da più lontano del sistema solare vedrebbe i dinosauri sulla terra ? È' così ?

Offline Amnes

Re:Confermate le Onde Gravitazionali
« Risposta #13 il: 12 Febbraio, 2016, 15:23:38 pm »
Quindi un alieno che guadasse la terra con un cannochiale potentissimo da più lontano del sistema solare vedrebbe i dinosauri sulla terra ? È' così ?

questo è certo

la radiazione di fondo, per farti un esempio, è un "segnale" che è percepito puntando lo "sguardo" verso qualsiasi punto dell'universo -> questa radiazione di fondo è probabilmente l'eco del big bang, "udibile" in tutte le direzioni, perché l'universo ha origine tutto da quell'unico evento iniziale.



Offline Amnes

Re:Confermate le Onde Gravitazionali
« Risposta #14 il: 12 Febbraio, 2016, 15:40:27 pm »
uno dei concetti più affascinanti che ho appreso è rappresentato da quest'immagine



l'immagine parte dal presupposto che nulla supera la velocità della luce, quindi anche nessuna informazione (intesa come interferenza dei corpi sul continuum spazio-tempo) può andare oltre tale limite.

l'immagine al centro dei due coni presente l'evento, l'istante esatto in cui stai leggendo questa parola.

esso è un punto dello spazio (rappresentato per esigenze su 2 assi cartesiani, il terzo è il tempo, verso l'alto).

ogni punto dello spazio (il centro nell'esempio) influenza gli eventi futuri, solo però per i punti interni di quella circonfernza chiamata "futuro", perché al di là del "cono degli eventi" l'informazione generata dall'evento presente non può arrivare (il cono degli eventi è il limite spaziale a cui potrebbe arrivare l'informazione emessa dal corpo posizionato nell'evento "presente").
Stessa cosa per il passato, l'evento corrente può essere influenzato/generato solo da eventi passati  rinchiusi all'interno di quella circonferenza "passato".

Facendo un salto in avanti, si può quindi affermare che per l'osservatore posto nel punto "presente" il solo spazio che veramente esiste (nel tempo) è quello racchiuso all'interno dei due coni. All'esterno c'è il non scibile.

Va poi da sé che ogni punto del cerchio "futuro" può essere raggiunto dall'osservartore "presente" e che quindi da ogni punto potrà poi aprirsi un nuovo "cono degli eventi futuri", pertanto la posizione che l'osservatore raggiungerà aprirà nuove porzioni possibili di spazio, escludendone altre.

Ogni scelta del presente è definita dalle scelte del passato, e traccia le possibili alternative del futuro.