Napoli Network - Il Forum sul Calcio Napoli
Il primo Forum sul Calcio Napoli!

Dubbi linguistici

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #15 il: 19 Febbraio, 2019, 21:41:50 pm »
oramai sei polentone, a breve metterei pure l'articolo davanti ai nomi di persona
Ecco, questo è un altro argomento interessante: è corretto mettere gli articoli davanti ai nomi di persona? Sì o no? Ci sono eccezioni alla norma?
«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #16 il: 20 Febbraio, 2019, 07:02:45 am »
Ecco, questo è un altro argomento interessante: è corretto mettere gli articoli davanti ai nomi di persona? Sì o no? Ci sono eccezioni alla norma?
Corretto o scorretto MI FANNO CAGARE gli articoli prima dei nomi di persona.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #17 il: 20 Febbraio, 2019, 08:40:49 am »
La lingua italiana secondo @Camiseta Azul ...
 :look:
«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #18 il: 20 Febbraio, 2019, 09:17:48 am »
La lingua italiana secondo @Camiseta Azul ...
 :look:
Tu ti elevi al di sopra dei dizionari e mo foss io o malament :)

"Alcuni dizionari non seri" (cit.)

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #19 il: 20 Febbraio, 2019, 09:34:10 am »
Tu ti elevi al di sopra dei dizionari e mo foss io o malament :)

"Alcuni dizionari non seri" (cit.)
Io non mi "elevo" al di sopra di niente. I dizionari non sono tutti dello stesso livello. Ce ne sono alcuni seri, che godono di ottima reputazione, e altri di livello non eccelso. Non vedo cosa ci sia di strano.

Io riflettevo sul tuo modo sprezzante di esprimerti a proposito della correttezza formale della lingua, in una sezione del forum che proprio a tali questioni linguistiche è stata dedicata.

Tra l'altro, e ti è stato fatto notare già da più di un amico del forum, la "netiquette", ossia l'insieme di "norme" di buona condotta online, che concernono anche la maniera di esprimersi nella "rete", raccomanda di non usare le maiuscole, che equivalgono a gridare, ma noto che tu continui a fregartene bellamente.

E sinceramente, per me, anche il "mi fanno cagare" da te usato per condannare un'abitudine linguistica nordica suona troppo "nordico" al di qua del Garigliano.
«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #20 il: 20 Febbraio, 2019, 10:14:58 am »
Io non mi "elevo" al di sopra di niente. I dizionari non sono tutti dello stesso livello. Ce ne sono alcuni seri, che godono di ottima reputazione, e altri di livello non eccelso. Non vedo cosa ci sia di strano.

Io riflettevo sul tuo modo sprezzante di esprimerti a proposito della correttezza formale della lingua, in una sezione del forum che proprio a tali questioni linguistiche è stata dedicata.

Tra l'altro, e ti è stato fatto notare già da più di un amico del forum, la "netiquette", ossia l'insieme di "norme" di buona condotta online, che concernono anche la maniera di esprimersi nella "rete", raccomanda di non usare le maiuscole, che equivalgono a gridare, ma noto che tu continui a fregartene bellamente.

E sinceramente, per me, anche il "mi fanno cagare" da te usato per condannare un'abitudine linguistica nordica suona troppo "nordico" al di qua del Garigliano.

Mamma mia però voi avete serissimi problemi di bigottismo.
Che cavolo ho detto? (Va bene CAVOLO o è aggressivo?)

Per dire che mi fa cagare l'articolo prima di un nome di persona?

Ma mo a questo punto la smetto di fare veramente il calmo... MA SEI SERIO?

Ma seriamente stai facendo?

Ma io veramente qua mi devo far ribattezzare.

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #21 il: 20 Febbraio, 2019, 10:20:27 am »
La lingua italiana secondo @Camiseta Azul ...
 :look:
Questo, se analizzassi oggettivamente, è più "provocatorio o offensivo" di una mia maiuscola.
Il maiuscolo io lo utilizzo come enfatizzante e non come GRIDO.
Poi le netiquette lasciano il tempo che trovano.
Sono cresciuto badando alla sostanza delle cose e non alle forme (pur riconoscendo importanza a queste ultime).

Tu dici che io "invento la lingua" e sarei offensivo o contro le netiquette io col maiuscolo di tanto in tanto?
Dove sono queste mie invenzioni?
Le prime persone plurali dell'indicativo presente dei verbi in -gn se le scrivi senza la -i come faccio io NON SONO ERRORI.
Almeno secondo i dizionari.

Che poi tu li consideri "non seri" non è un problema mio.

Non sono io di certo quello che "inventa".

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #22 il: 20 Febbraio, 2019, 10:28:44 am »
Mamma mia però voi avete serissimi problemi di bigottismo.
Che cavolo ho detto? (Va bene CAVOLO o è aggressivo?)

Per dire che mi fa cagare l'articolo prima di un nome di persona?

Ma mo a questo punto la smetto di fare veramente il calmo... MA SEI SERIO?

Ma seriamente stai facendo?

Ma io veramente qua mi devo far ribattezzare.
"Cavolo", in tondo, va bene, in maiuscolo non va bene: si percepisce come aggressivo, espressione di un'attitudine prevaricatrice... Poi, se a te piace continuare a usare il maiuscolo sono fatti tuoi.

«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #23 il: 20 Febbraio, 2019, 10:51:45 am »
Questo, se analizzassi oggettivamente, è più "provocatorio o offensivo" di una mia maiuscola.
Il maiuscolo io lo utilizzo come enfatizzante e non come GRIDO.
Poi le netiquette lasciano il tempo che trovano.
Sono cresciuto badando alla sostanza delle cose e non alle forme (pur riconoscendo importanza a queste ultime).

Tu dici che io "invento la lingua" e sarei offensivo o contro le netiquette io col maiuscolo di tanto in tanto?
Dove sono queste mie invenzioni?
Le prime persone plurali dell'indicativo presente dei verbi in -gn se le scrivi senza la -i come faccio io NON SONO ERRORI.
Almeno secondo i dizionari.


Che poi tu li consideri "non seri" non è un problema mio.

Non sono io di certo quello che "inventa".
Ma quali dizionari?

Zanichelli riporta la forma con la "i" (ti ho già incollato in calce la definizione tratta da quel vocabolario, una volta, ed è inutile rifarlo qui).

Il vocabolario Treccani riporta la forma con la "i":

http://www.treccani.it/vocabolario/segnare/

Il Sabatini-Coletti (fatto da almeno un insigne linguista) riporta la forma con la "i":

http://dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/S/segnare.shtml

Idem il Devoto-Oli online:

http://www.grandidizionari.it/Dizionario_Italiano/parola/S/segnare.aspx?query=segnare

Il De Mauro non fornisce indicazioni sulla coniugazione:

https://dizionario.internazionale.it/parola/segnare

Anche il Garzanti online non indica la coniugazione:

https://www.garzantilinguistica.it/ricerca/?q=segnare

A te piace usare la forma senza "i", per tua convinzione profonda, per essere anticonformista, non lo so. Non sarà un "errore", secondo quanto sostiene il frequentatore del sito dell'Accademia della Crusca da te citato e può essere "accettabile" (però contraddetto da un altro che ti ho già menzionato e dal linguista Aldo Gabrielli), ma io preferisco attenermi alla norma e a chi mi chiede consiglio suggerisco sempre di continuare a scriverlo come si è scritto per decenni e si scrive ancora.

Del resto, nel congiuntivo, scrivendolo senza "i", si potrebbe creare un'ambiguità da evitare, proprio come suggerito da Aldo Gabrielli, che riporta la coniugazione con la "i" nel suo dizionario:

http://www.grandidizionari.it/Dizionario_Italiano/parola/S/segnare.aspx?query=segnare

Penso di averti fornito abbastanza materiale per sostenere la mia tesi. Qui si tratta di argomentare, non di imporre un'idea personale. Tu non "inventi" la lingua, ma ti arroghi il diritto di usarla a tuo piacimento. Liberissimo di farlo, però sarei curioso di vedere cosa accadrebbe al tuo "segnamo" (che tra l'altro anche il correttore ortografico di questo forum mi segnala come da correggere) se fosse scritto in una tesi di laurea, magari in una disciplina umanistica. Io te lo correggerei, perché sono pignolo.

Aspetto di leggere quali sono i dizionari nei quali "segnamo" viene indicato come corretto. Non ne ricordo nemmeno uno, almeno fra quelli che consulto di solito.
« Ultima modifica: 20 Febbraio, 2019, 10:59:11 am da peppemassa »
«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #24 il: 20 Febbraio, 2019, 10:55:34 am »
P. S. "Cagare" è italiano regionale, settentrionale, per la precisione.

Lo ricorda anche Moretti nello stesso film in cui "distrugge" anche l'uso dell'articolo davanti al nome di persona, che tu consideri ovviamente sbagliato (come in effetti è, con qualche eccezione):


«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #25 il: 20 Febbraio, 2019, 11:24:41 am »
"Però alcune grammatiche ammettono anche le forme senza 'i', perché, dicono, tanto la pronunzia non cambia"

Questo lo dice il tuo citato Aldo Gabrielli.

Non posso pensare che esistano grammatici meno colti di me e te.
O meno studiosi.
Quindi mi fido ANCHE DI LORO.

Ergo, se esistono grammatiche e grammatici che "ammettono" significa che CAMISETA AZUL non "inventa".

100 grammatici su 100 ti diranno che la "e" senza accento è congiunzione.
100 su 100 ti dicono che la forma senza -i E' ERRORE?
Non credo affatto.

Poi tu mi contraddici, tu ti poni ad un livello superiore ed io sarei l'altezzoso?
Io non ti ho nè corretto nè richiamato.
Hai fatto tutto tu dal primo post.

Sei inutilmente suscettibile oppure per dare troppa importanza alla grammatica ti sei perso la "logica".

Vuoi fare veramente il pignolo? Eccoti servito.
« Ultima modifica: 20 Febbraio, 2019, 11:28:24 am da Camiseta Azul »

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #26 il: 20 Febbraio, 2019, 11:36:20 am »
Pignoliamo per bene allora:

dalla TRECCANI che su mi citi
http://www.treccani.it/enciclopedia/verbi-in-gnare_%28La-grammatica-italiana%29/
Ora, pignolando, dire che è sconsigliata non significa dire che è sbagliata.
Una cosa è un consiglio un'altra è un errore.

Poi ancora dalla CRUSCA
http://www.accademiadellacrusca.it/it/lingua-italiana/consulenza-linguistica/domande-risposte/digramma-gn-presenza-forme-verbali-guadagnia
"La norma grammaticale è comunque tollerante in proposito, sicché forme come bagnamo o bagnate non potrebbero essere considerati errori"

Ci vediamo alla prossima professorata

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #27 il: 20 Febbraio, 2019, 11:40:16 am »
Camiseta però se chiedi a 100 "grammatici" quale forma è corretta tra segniamo e segnamo tutti e 100 ti indicano la prima forma.
Poi la seconda alcuni non te la sottolineano con la penna rossa però questo non significa che sia corretta ma è semplicemente tollerata.

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #28 il: 20 Febbraio, 2019, 11:40:48 am »
"Però alcune grammatiche ammettono anche le forme senza 'i', perché, dicono, tanto la pronunzia non cambia"

Questo lo dice il tuo citato Aldo Gabrielli.

Non posso pensare che esistano grammatici meno colti di me e te.
O meno studiosi.
Quindi mi fido ANCHE DI LORO.

Ergo, se esistono grammatiche e grammatici che "ammettono" significa che CAMISETA AZUL non "inventa".

100 grammatici su 100 ti diranno che la "e" senza accento è congiunzione.
100 su 100 ti dicono che la forma senza -i E' ERRORE?
Non credo affatto.

Poi tu mi contraddici, tu ti poni ad un livello superiore ed io sarei l'altezzoso?
Io non ti ho nè corretto nè richiamato.
Hai fatto tutto tu dal primo post.

Sei inutilmente suscettibile oppure per dare troppa importanza alla grammatica ti sei perso la "logica".

Vuoi fare veramente il pignolo? Eccoti servito.
Scusami tanto, ma il tuo discorso mi pare un po' sconclusionato. Gabrielli cita l'uso di "insegnamo" senza "i", ricordando che qualche suo collega lo tollera, ma nello stesso ragionamento stronca, anzi, mette quasi in ridicolo, tale interpretazione, e tu lo menzioni come se fosse un argomento a favore della tua tesi, ovvero che "insegnamo" si possa scrivere tranquillamente, senza il timore che sia considerato come scorretto? Per me di logica ce n'è abbastanza nel mio ragionamento, corroborato da abbondanti pezze d'appoggio, mentre ce n'è poca nel tuo, dove le pezze di appoggio si limitano a ben poco. Boh!

Inoltre, questo è un topic sui "dubbi linguistici". Mi pare logico che si discuta anche di cosa si debba dire o non dire, scrivere o non scrivere, in un testo che voglia essere "corretto" o stilisticamente appropriato.

È ovvio che in un forum online la scrittura possa essere meno controllata rispetto a quando si scrive un testo di carattere saggistico o formale, ma la cosa che mi sorprende è la tua pervicacia nel voler difendere un uso quantomeno improprio di un verbo. Mi ricordi un po' Saviano quando difendeva il suo "qual'è" con l'apostrofo...

A proposito: questa è un'altra delle cose che trovo spesso scritte online e non solo su questo forum e sarebbe un bell'argomento per questo topic:

http://espresso.repubblica.it/visioni/cultura/2017/04/12/news/qual-e-il-problema-con-il-qual-e-1.299384

Mi sa che te la sei presa un po' troppo per la mia osservazione critica sull'uso della forma verbale che continua a essere impropria. Credo che il tuo grado di suscettibilità superi di gran lunga il mio. Ah, a proposito, io non mi pongo "a un livello superiore", però devo ammettere di ritenermi un po' più attento, anche per mestiere, a certi dettagli che a te sfuggono o dei quali poco ti curi per scelta (questo non lo so e non lo posso sapere).



«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #29 il: 20 Febbraio, 2019, 11:44:34 am »
Camiseta però se chiedi a 100 "grammatici" quale forma è corretta tra segniamo e segnamo tutti e 100 ti indicano la prima forma.
Poi la seconda alcuni non te la sottolineano con la penna rossa però questo non significa che sia corretta ma è semplicemente tollerata.
Ma pure se fossero 99 o 98: non cambierebbe molto.
«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti