Napoli Network - Il Forum sul Calcio Napoli
Il primo Forum sul Calcio Napoli!

Dubbi linguistici

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #45 il: 25 Febbraio, 2019, 10:52:01 am »
Che ne pensate dell'abitudine di omettere l'articolo davanti alle locuzioni "settimana prossima" e "settimana scorsa"?

Io continuo a fare una battaglia di retroguardia, con amici e parenti, affinché questa tremenda abitudine importata dal Nord, come la Lega, non prenda piede anche da noi, ma mi accorgo di essere circondato da persone che imitano pedissequamente il linguaggio dei commentatori sportivi, quasi tutti settentrionali, veri o importati, e omettono l'articolo, considerandolo come un orpello fuori moda.
Anche io lo utilizzo spesso.
Il problema è che "si sente" spesso ed uno lo percepisce come corretto.

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #46 il: 25 Febbraio, 2019, 11:03:53 am »
Che ne pensate dell'abitudine di omettere l'articolo davanti alle locuzioni "settimana prossima" e "settimana scorsa"?

Io continuo a fare una battaglia di retroguardia, con amici e parenti, affinché questa tremenda abitudine importata dal Nord, come la Lega, non prenda piede anche da noi, ma mi accorgo di essere circondato da persone che imitano pedissequamente il linguaggio dei commentatori sportivi, quasi tutti settentrionali, veri o importati, e omettono l'articolo, considerandolo come un orpello fuori moda.
La trovo una moda del Nord.Gli articoli che mettono davanti ai nomi propri li dovevano pur prendere da qualche parte.

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #47 il: 25 Febbraio, 2019, 11:14:14 am »
La trovo una moda del Nord.Gli articoli che mettono davanti ai nomi propri li dovevano pur prendere da qualche parte.
:rofl:
«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #48 il: 25 Febbraio, 2019, 11:20:58 am »
Anche io lo utilizzo spesso.
Il problema è che "si sente" spesso ed uno lo percepisce come corretto.

Ecco, in questo caso non ci dovrebbe essere ombra di dubbio: la percezione non coincide affatto con la norma.

E l'esempio che io faccio sempre per farlo capire è proprio quello concernente altre locuzioni che esprimono il tempo cronologico.

Si dice "l'anno prossimo vado in pensione", "l'anno scorso sono stato in Francia", non "anno prossimo vado in pensione" e nemmeno "anno scorso sono stato in Francia", che ricordano un po' il modo di doppiare i vecchi film di Tarzan, dove il protagonista diceva cose tipo "Io Tarzan, tu Jane"...

Del resto, sulla stessa scia si potrebbe dire "l'ho visto altro ieri", o "mese scorso", "mese prossimo"...

Magari fra qualche anno diranno tutti così, ma per il momento si tratta di una moda linguistica che spero non si affermi.
«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #49 il: 25 Febbraio, 2019, 11:29:24 am »
Peppe, ma in tutto questo che lavoro fai?
Secondo me qualcosa che ha a che fare con la correzione di testi?

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #50 il: 25 Febbraio, 2019, 11:31:37 am »
Peppe, ma in tutto questo che lavoro fai?
Secondo me qualcosa che ha a che fare con la correzione di testi?
Sì, correzione di testi, lingue e linguistica, traduzione, scrittura ed editing di saggi e volumi a carattere saggistico. Roba del genere.
 ;)
«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #51 il: 25 Febbraio, 2019, 12:05:29 pm »
Sì, correzione di testi, lingue e linguistica, traduzione, scrittura ed editing di saggi e volumi a carattere saggistico. Roba del genere.
 ;)
Immaginavo.
Ho un'amica nel settore ed è peggio di te.
ahaha

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #52 il: 01 Marzo, 2019, 01:17:32 am »
io sono con @peppemassa , e non solo per ragioni anagrafiche: trovo che la lingua italiana si stia davvero impoverendo


P.S. tollerare  vuol dire sopportare ciò che è potenzialmente dannoso, solo per la cronaca, eh :)

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #53 il: 29 Marzo, 2019, 11:35:49 am »
Come già detto nel topic su Ancelotti: non si scrive "chapeaux", per l'equivalente francese di "tanto di cappello", ma "chapeau". Il primo termine è semplicemente il plurale di "chapeau" ed è come dire "cappelli" e non "tanto di cappello".
 :D
«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #54 il: 29 Marzo, 2019, 11:43:53 am »
Come già detto nel topic su Ancelotti: non si scrive "chapeaux", per l'equivalente francese di "tanto di cappello", ma "chapeau". Il primo termine è semplicemente il plurale di "chapeau" ed è come dire "cappelli" e non "tanto di cappello".
 :D
vabbè ma quello non è un dubbio, ma ignoranza e basta

:asd:

Il record di 91 punti non è un obiettivo societario, ma un traguardo personale

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #55 il: 29 Marzo, 2019, 11:57:28 am »
vabbè ma quello non è un dubbio, ma ignoranza e basta

:asd:


Lo so benissimo che chapeaux è plurale di chapeau.
Pensavo valesse lo stesso come "tanto di cappello".

Qual è il problema?

Meglio fare un errore di grammatica straniera di una lingua che non parlo nè scrivo anziché soffrire di balbuzie mentali.

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #56 il: 29 Marzo, 2019, 12:14:06 pm »
Lo so benissimo che chapeaux è plurale di chapeau.
Pensavo valesse lo stesso come "tanto di cappello".

Qual è il problema?

Meglio fare un errore di grammatica straniera di una lingua che non parlo nè scrivo anziché soffrire di balbuzie mentali.
No, scusa, ma se dici di non parlarla,  né scriverla, che la usi a fare? Tanto vale scrivere "tanto di cappello"... Perché usare un termine straniero in maniera inappropriata?
«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #57 il: 29 Marzo, 2019, 12:24:28 pm »
No, scusa, ma se dici di non parlarla,  né scriverla, che la usi a fare? Tanto vale scrivere "tanto di cappello"... Perché usare un termine straniero in maniera inappropriata?
Perchè qualche volta senza googlare si può sbagliare.
Tu devi capire che nella vita non facciamo tutti il tuo stesso mestiere, ERGO devi stare più sciolto in queste circostanze.
Errare humanum est.
Non ho googlato, è possibile che abbia commesso qualche altra nefandezza.

Se lo avessi usato senza conoscerne il significato avresti avuto ragione tu con la tua pesantezza.
Se conosco il significato pure se sbaglio una lettera (ANCHE SE GRAMMATICALMENTE STRAVOLGE IL SIGNIFICATO E SONO D'ACCORDO) me pass semplicemente po' cazzo.

Non so se rendo l'idea.
« Ultima modifica: 29 Marzo, 2019, 12:26:32 pm da Camiseta Azul »

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #58 il: 29 Marzo, 2019, 12:35:38 pm »
Perchè qualche volta senza googlare si può sbagliare.
Tu devi capire che nella vita non facciamo tutti il tuo stesso mestiere, ERGO devi stare più sciolto in queste circostanze.
Errare humanum est.

Non ho googlato, è possibile che abbia commesso qualche altra nefandezza.
Ma non ha senso. Che c'entra il googlare? Andare a verificare sui dizionari o su Google eventuali dubbi linguistici è utile. È sintomo di curiosità e la curiosità è il nutrimento base della conoscenza.

E che c'entra il mio mestiere? Se io so poco di architettura, non mi metto a parlare usando termini tecnici, specifici di una disciplina che non conosco.

Il problema, o uno dei problemi, è che il linguaggio scientifico è univoco, mentre quello comune è ambiguo, per sua natura, però possiede comunque delle regole d'uso, che andrebbero rispettate, almeno da chi ritiene di padroneggiarle.

Che senso ha usare in una conversazione una parola di una lingua che non si conosce, di cui si ha solo qualche vaga nozione per averla sentita pronunciare da qualcun altro? Io sostengo che sia meglio usare l'equivalente italiano: si fa più bella figura.

Tra l'altro, questo topic proprio di questo parla, quindi non si tratta di "stare più sciolto" o commettere "nefandezze".

Inoltre, tu stesso, in questo topic, hai scritto tempo fa: "Sulla lingua ci tengo e mi piace scrivere bene ed apprezzo se mi si fanno notare errori".

Quindi, se sei coerente con te stesso, dovresti apprezzare se qualcuno ti fa "notare errori".
«Non puoi fare una granita senza il ghiaccio», C. Ancelotti

Re:Dubbi linguistici
« Risposta #59 il: 29 Marzo, 2019, 12:36:56 pm »
"Sulla lingua ci tengo e mi piace scrivere bene ed apprezzo se mi si fanno notare errori".
Ci tengo non significa ridere in post lunghissimi oppure parlare di ignoranza.
Così facendo non si correggono gli errori.
Si insulta.


Tornando invece a te, "stare più sciolto" significa dire che mi aspetto che tu mi dica:
LA PROSSIMA VOLTA CHE VUOI SCRIVERLO SCRIVILO SENZA "X" perchè etcetcetc
Non "scrivi in italiano che fai cchiù bella figura".

E' diversa la cosa.
« Ultima modifica: 29 Marzo, 2019, 12:42:59 pm da Leviatano »