Napoli Network - Il Forum sul Calcio Napoli
Il primo Forum sul Calcio Napoli!

Il JobsAct è servito?

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re:Il JobsAct è servito?
« Risposta #570 il: 09 Ottobre, 2017, 09:49:47 am »

Offline Zero

Re:Il JobsAct è servito?
« Risposta #571 il: 09 Ottobre, 2017, 09:59:17 am »
senza ja manco quei 1100 restavano in carica.
incazzati dei 2900 licenziati e non dei 1100 salvi grazie al ja.

ma come ragioni

Re:Il JobsAct è servito?
« Risposta #572 il: 09 Ottobre, 2017, 10:02:20 am »
Quell'industria è morta.
Balleremo sui tuoi crociati

Re:Il JobsAct è servito?
« Risposta #573 il: 09 Ottobre, 2017, 10:29:57 am »
senza ja manco quei 1100 restavano in carica.
incazzati dei 2900 licenziati e non dei 1100 salvi grazie al ja.

ma come ragioni
se non c'era lo ja li riassumevano pari pari con i vecchi diritti. Comunque ha ragione il liberista quel tipo di industria in europa è morta


Re:Il JobsAct è servito?
« Risposta #574 il: 09 Ottobre, 2017, 11:36:49 am »
senza ja manco quei 1100 restavano in carica.
incazzati dei 2900 licenziati e non dei 1100 salvi grazie al ja.

ma come ragioni
Ragiono con una mentalità da persona libera (perché più fortunata eh...) e non da schiavo, quella verso cui ci vogliono proiettare :ok:

Se c'era una qualsiasi altra legge, chiamiamola pinco pallo, che prevedeva che le persone non devono guadagnare più di 500€ avresti detto "ringraziamo pinco pallo, almeno li hanni presi"... E così via.

Online p4ppo

Re:Il JobsAct è servito?
« Risposta #575 il: 09 Ottobre, 2017, 11:39:05 am »
purtroppo l'Ilva è un'azienda che non ha più motivo di esistere, non può stare più sul mercato...

PS il JA è una cacata mondiale

Offline SoloNapoli1926

Re:Il JobsAct è servito?
« Risposta #576 il: 09 Ottobre, 2017, 12:53:12 pm »
Sono di piú gli esuberi, sono tutti coinvolti perchè prima o poi chiuderá, a Taranto aleggia da sempre la frase "l'ILVA non può chiudere", gran cazzata, quella fabbrica perde e basta, producono poco e sono in perdita da anni, la loro speranza è continuare ad andare a dormire in fabbrica e prendere soldi. I lavoratori dell'ILVA sono le persone piú vergognose del globo, oggi stanno protestando contro il Jobs Act ma sono gli stessi che hanno votato l'artefice. Protestassero per la chiusura di quella merda e per qualcosa di nuovo.. ma invece no, il lavoratore dell'ILVA ha da sempre messo al primo posto lo stipendio di 7-8 mila persone (di cui almeno la metá di fuori) davanti a quella di 200 mila persone. Arrivati a questo punto.. Mittal falli tutti fuori.

Re:Il JobsAct è servito?
« Risposta #577 il: 09 Ottobre, 2017, 14:57:37 pm »
Io non lo so quale sia la situazione a Taranto. Però quel tipo di industria in Europa é in crisi nera. I maggiori committenti di queste fabbriche sono i governi che hanno bisogno di acciaio per costruire navi e grandi infrastrutture. Per dare un sentore di quello che stiamo parlando tyssen e tata forse fanno merger (e pure ne mandano per strada in parecchi), due colossi che devono fondersi per non morire. Il settore é in consolidamento forzato. Questo giusto per dare un punto di vista macro su quello che sta succedendo.

No perché gli stessi sindacalisti che protestano e andranno a sbraitare in TV dicono che per rilanciare sti luoghi di lavoro serve la politica industriale (che nel caso delle acciaierie significa fare ponti, strade e navi da guerra)...poi però sono in prima fila a fermare la TAV, i gassificatori, le nuove autostrade. Rimane un mistero quindi cosa dovremmo farcene di tutto questo acciaio, tanto a Cina e e India non lo vendi dato che se lo fanno da sole a metà prezzo. L’Ilva di Taranto é una fabbrica di merda sotto tutti i punti di vista a quella città servirebbe altro dopo anni dove é stata uccisa. Nel libro dei sogni Taranto potrebbe diventare un grande porto mediterraneo con le merci che salgono la dorsale fino alla pianura padana e poi oltre le Alpi. Tutto in mano ai cinesi ovviamente come é stato fatto ad Atene!
Balleremo sui tuoi crociati

Offline SoloNapoli1926

Re:Il JobsAct è servito?
« Risposta #578 il: 09 Ottobre, 2017, 15:34:45 pm »
Io non lo so quale sia la situazione a Taranto. Però quel tipo di industria in Europa é in crisi nera. I maggiori committenti di queste fabbriche sono i governi che hanno bisogno di acciaio per costruire navi e grandi infrastrutture. Per dare un sentore di quello che stiamo parlando tyssen e tata forse fanno merger (e pure ne mandano per strada in parecchi), due colossi che devono fondersi per non morire. Il settore é in consolidamento forzato. Questo giusto per dare un punto di vista macro su quello che sta succedendo.

No perché gli stessi sindacalisti che protestano e andranno a sbraitare in TV dicono che per rilanciare sti luoghi di lavoro serve la politica industriale (che nel caso delle acciaierie significa fare ponti, strade e navi da guerra)...poi però sono in prima fila a fermare la TAV, i gassificatori, le nuove autostrade. Rimane un mistero quindi cosa dovremmo farcene di tutto questo acciaio, tanto a Cina e e India non lo vendi dato che se lo fanno da sole a metà prezzo. L’Ilva di Taranto é una fabbrica di merda sotto tutti i punti di vista a quella città servirebbe altro dopo anni dove é stata uccisa. Nel libro dei sogni Taranto potrebbe diventare un grande porto mediterraneo con le merci che salgono la dorsale fino alla pianura padana e poi oltre le Alpi. Tutto in mano ai cinesi ovviamente come é stato fatto ad Atene!

A Taranto la situazione è una merda perchè c'è ignoranza, fin troppa. L'ILVA è un'azienda che produce male inquinando una città intera ed è un'azienda poco produttiva perchè è grande praticamente quanto la città e non produce più un cazzo. I lavoratori sono 8-9 mila e la metà di questi vivono fuori Taranto o addirittura fuori provincia. Loro fanno queste proteste e battagliano perchè a lavorare non ci vogliono andare.. la maggior parte dei lavoratori ILVA va in fabbrica, marca il cartellino e comincia a giocare alle macchinette online, si gioca le bollette, fanno la ricreazione oppure dormono direttamente. La maggior parte di loro fa un doppio lavoro a nero, in fabbrica ci va semplicemente per dormire. I sindacalisti fanno tutto questo casino ma a prendere gli accordi sono sempre loro.. semplicemente vogliono mangiare in due piatti.

Venerdì sera si è diffuso un messaggio, da Mercoledì avrebbero intenzione di bloccare gli accessi alla città per impedire l'arrivo e la partenza anche di beni di prima necessità, loro non vorrebbero far arrivare carburante, cibo, etc. Molti pensavano fossero messaggi di semplici operai, ma in realtà ieri sera hanno scoperto che i messaggi vengono dai sindacalisti e da quelli che hanno intenzione di organizzare 'sta roba.

Re:Il JobsAct è servito?
« Risposta #579 il: 09 Ottobre, 2017, 17:48:35 pm »
Patetico il governo che appoggia una battaglia quando sanno tutti che dopo le elezioni si farà come stabiliscono i padroni.

Solidarietà ai tarantini, a questo punto, presi a ostaggio da una banda di estremisti.

Aspettatevi un Di Mail a dire cazzate in piazza comunque a breve.
Balleremo sui tuoi crociati

Offline SoloNapoli1926

Re:Il JobsAct è servito?
« Risposta #580 il: 23 Ottobre, 2017, 15:47:50 pm »
Mi ricollego al discorso ILVA dato che in questi giorni i vari telegiornali hanno pensato bene di farci i coglioni a insalata con lo smog Piemontese e Lombardo. A Taranto quando c'è vento succede questo dagli anni 60:

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t31.0-8/22555578_1793077284323134_5591658123669367234_o.jpg?oh=9417947cb404748a4851574f102dac79&oe=5A6474BF

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t31.0-8/22553233_1793072854323577_1125941283208065545_o.jpg?oh=6d49803cdb745de59bad8f0b69e42bd4&oe=5A832F7B

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/22688507_1793065777657618_5594121068635477267_n.jpg?oh=e259682de6c29e522fb1068289960c2f&oe=5AAEC542

Però questo dal satellite non si vede..


Altro che manifestazioni, quelle chiaviche meritavano di perdere il posto di lavoro e rimanere a casa con un cazzo su per il culo

Re:Il JobsAct è servito?
« Risposta #581 il: 28 Ottobre, 2017, 10:11:52 am »