Napoli Network - Il Forum sul Calcio Napoli
Il primo Forum sul Calcio Napoli!

Immigrazione e Accoglienza

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re:Immigrazione e Accoglienza
« Risposta #1560 il: 24 Ottobre, 2018, 11:08:33 am »
Peppe, ma è cronaca. Mi dispiace tantissimo per la ragazza, ma gli stupri di gruppo sono sempre avvenuti e a farli sono tanto i Posillipini quanto gli africani.

Basta non significa nulla. L'unica via da percorrere è l'istruzione.

In Italia tra i 24 e 64 anni solo il 20% è laureato, il dato più basso in Europa e i laureati sono sottomansionati ( ne so qualcosa ), questo è l'unica soluzione all'abbrutimento che sta cogliendo l'Italia.

Inviato dal mio MI 5s utilizzando Tapatalk


ok ma non c'è bisogna di essere laureato per capire che stuprare è sbagliato.

Spesso però è proprio un fattore culturale, la donna vista come oggetto. Non è razzismo dire che in certe culture la donna è palesemente considerata inferiore, detto ciò capita anche di sentire di episodi dove gruppi di ragazzi di famiglie benestanti compiono certi atti abominevoli.

In entrambi i casi è certo come dici tu che il problema è l'istruzione , che comprende anche l'educazione (anche questa si insegna).

Quando però si parla di accoglienza dobbiamo tenere bene a mente una cosa: integrare una persona straniera di una cultura lontanissima dalla nostra non significa aggiungere i piatti della sua cultura nella mensa scolastica, o vietare i festeggiamenti del natale a scuola, anzi cosi si ottiene l'effetto contrario. Le sue origini le deve conservare grazie alla sua famiglia, come è giusti che sia. La scuola o le istituzioni pubbliche in generale devono insegnare la cultura del posto, ciò non significa che un mussulmano a scuola deve festeggiare il natale, ma deve essere consapevole che in Italia è molto forte la cultura cristiana, indipendentemente dal fatto che tu sia cristiano, ateo o mussulmano. Anche un ateo dovrebbe conoscere bene i principi del cristianesimo perchè sono i principi della cultura occidentale.


Offline Rospo

Re:Immigrazione e Accoglienza
« Risposta #1561 il: 24 Ottobre, 2018, 11:19:11 am »
ok ma non c'è bisogna di essere laureato per capire che stuprare è sbagliato.

Spesso però è proprio un fattore culturale, la donna vista come oggetto. Non è razzismo dire che in certe culture la donna è palesemente considerata inferiore, detto ciò capita anche di sentire di episodi dove gruppi di ragazzi di famiglie benestanti compiono certi atti abominevoli.

In entrambi i casi è certo come dici tu che il problema è l'istruzione , che comprende anche l'educazione (anche questa si insegna).

Quando però si parla di accoglienza dobbiamo tenere bene a mente una cosa: integrare una persona straniera di una cultura lontanissima dalla nostra non significa aggiungere i piatti della sua cultura nella mensa scolastica, o vietare i festeggiamenti del natale a scuola, anzi cosi si ottiene l'effetto contrario. Le sue origini le deve conservare grazie alla sua famiglia, come è giusti che sia. La scuola o le istituzioni pubbliche in generale devono insegnare la cultura del posto, ciò non significa che un mussulmano a scuola deve festeggiare il natale, ma deve essere consapevole che in Italia è molto forte la cultura cristiana, indipendentemente dal fatto che tu sia cristiano, ateo o mussulmano. Anche un ateo dovrebbe conoscere bene i principi del cristianesimo perchè sono i principi della cultura occidentale.
La scuola deve insegnare il pensiero critico.

La cultura del luogo, appunto, si insegna in famiglia o in chiesa o nelle sedi di associazioni/partito.

Togliere ( il maiale così come il presepio ) per paura è sempre un male, aggiungere è la cosa giusta.

A scuola impari a stare in società, non a sottomettere un'altra cultura.


Inviato dal mio MI 5s utilizzando Tapatalk


Offline Rospo

Re:Immigrazione e Accoglienza
« Risposta #1562 il: 24 Ottobre, 2018, 11:20:27 am »
Ma poi che cazzo insegni il Veneto a scuola che qua bisogna insegnare loro l'italiano che parlano solo Veneto ...

Inviato dal mio MI 5s utilizzando Tapatalk


Re:Immigrazione e Accoglienza
« Risposta #1563 il: 24 Ottobre, 2018, 12:33:52 pm »
Ma poi che cazzo insegni il Veneto a scuola che qua bisogna insegnare loro l'italiano che parlano solo Veneto ...

Inviato dal mio MI 5s utilizzando Tapatalk


Effettivamente...

Re:Immigrazione e Accoglienza
« Risposta #1564 il: 24 Ottobre, 2018, 13:25:15 pm »
La scuola deve insegnare il pensiero critico.

La cultura del luogo, appunto, si insegna in famiglia o in chiesa o nelle sedi di associazioni/partito.

Togliere ( il maiale così come il presepio ) per paura è sempre un male, aggiungere è la cosa giusta.

A scuola impari a stare in società, non a sottomettere un'altra cultura.


Inviato dal mio MI 5s utilizzando Tapatalk


Ah,  quindi spiegare le fondamenta della nostra cultura significa sottometterne un'altra?

Il pensiero critico  è una maniera di assimilazione e reazione a ciò che ti insegnano , è giustissimo.  Ma la cultura cristiana la impariamo anche a scuola non solo a  casa . Non è a casa che ti leggono la divina commedia o i promessi sposi , testi pregni di cristianità.  Poi tu li analizzi con il pensiero critico. Un figlio di immigrato deve conoscere la cultura italiana  e sentirai sia cittadino italiano che del suo paese di origine . Al menu non va aggiunto nulla , nelle scuole italiane si mangia italiano , basta con questo culinariamente corretto .  In Italia l'ora di religione  per me andrebbe sostituita con storia del cristianesimo , che di per sé vede la materia con maggior pensiero critico , ma spiega anche chi siamo .

Online p4ppo

Re:Immigrazione e Accoglienza
« Risposta #1565 il: 24 Ottobre, 2018, 13:53:31 pm »
Sto fatto del cristianesimo è abbastanza una puttanata, non è quello che devi insegnare, ma i valori civili e laici del paese.
Anche la cucina è una puttanata, perché devi includere non escludere, come ci stanno i bambini a scuola allergici ci stanno pure quelli che non mangiano maiale o quelli vegani
Non puoi pretendere che l’integrazione venga solo dal basso, deve essere anche dall’alto

Re:Immigrazione e Accoglienza
« Risposta #1566 il: 24 Ottobre, 2018, 13:58:24 pm »
io se c'è una cosa che odio sono gli stupri, questo fatto della ragazza è sconvolgente
Però sono d'accordo che non bisogna strumentalizzare, bisogna essere razionali....io a caldo mi incazzo quando leggo queste cose
Poi leggi che un uomo bianchissimo ha stuprato e filmato molte volte una bambina di due anni.....e razionalizzi, la merda è ovunque

Offline Rospo

Re:Immigrazione e Accoglienza
« Risposta #1567 il: 24 Ottobre, 2018, 23:27:07 pm »
Uagliu, ma la cucina alta napoletana proviene da cuochi francesi trasferiti a Napoli ( il gattò , il sartù ) il babba è di origine polacca, il couscous in Sicilia si mangia ovunque, sta cosa della cucina italiana è una stronzata nel senso che la cucina italiana è contaminazione.

A voi il fascismo vi ha rincoglionito, l'Italia in particolare il meridione, è sempre stata una terra aperta e ciò l'ha portata a primeggiare soprattutto in cultura. I greci erano coloni, a Roma uno schiavo poteva diventare Imperatore e lo Ius Soli era esteso a tutto il mondo, la corte di Federico II era una babele.l, etc etc.

Mo siamo diventati dei provinciali del cazzo e ci spaventiamo anche della nostra ombra...



Inviato dal mio MI 5s utilizzando Tapatalk



Re:Immigrazione e Accoglienza
« Risposta #1569 il: 14 Novembre, 2018, 13:39:13 pm »
A voi il fascismo vi ha rincoglionito, l'Italia in particolare il meridione, è sempre stata una terra aperta e ciò l'ha portata a primeggiare soprattutto in cultura. I greci erano coloni, a Roma uno schiavo poteva diventare Imperatore e lo Ius Soli era esteso a tutto il mondo, la corte di Federico II era una babele.l, etc etc.
Leggi i commenti sotto all'articolo.

Re:Immigrazione e Accoglienza
« Risposta #1570 il: 14 Novembre, 2018, 15:11:01 pm »
Leggi i commenti sotto all'articolo.
Hai quotato rospo ma compaio io....boh

Re:Immigrazione e Accoglienza
« Risposta #1571 il: 14 Novembre, 2018, 15:20:35 pm »
Leggi i commenti sotto all'articolo.
E' colpa di strano.
Ho sto problema da 6 mesi.Un mistero.
Comunque avevo quotato il tuo ultimo messaggio.