Solutions our Mission! ® > UEFA Euro 2012

Gruppo B: Olanda, Danimarca, Germania, Portogallo

(1/3) > >>

Leviatano:
Charkiv
9 giugno 2012, ore 19:00
Incontro 3    Olanda      –     Danimarca    Stadio Metalist
 
Leopoli
9 giugno 2012, ore 21:45
Incontro 4    Germania      –     Portogallo    Arena Lviv
 
Leopoli
13 giugno 2012, ore 19:00
Incontro 11     Danimarca     –      Portogallo    Arena Lviv
 
Charkiv
13 giugno 2012, ore 21:45
Incontro 12    Olanda      –      Germania    Stadio Metalist
 
Charkiv
17 giugno 2012, ore 21:45
Incontro 19    Portogallo      –      Olanda    Stadio Metalist
 
Leopoli
17 giugno 2012, ore 21:45
Incontro 20    Danimarca     –      Germania    Arena Lviv

M for M:
   Olanda-Danimarca 0-1, cade la prima big  


Il girone della morte fa la prima vittima: gli orange di Van Persie, Robben e Sneijder sono stati battuti da una Danimarca solida ed attenta. Il gol del veloce Michael Krohn-Dehli spegne le velleità dell\'Olanda, che comunque riesce a sprecare tre palle gol con Robben e Van Persie, l\'umo-mercato dell\'Arsenal in ombra all\'esordio europeo.
Alle 20 e 45 il big match tra il Portogallo di Cristiano Ronaldo e la Germania di Ozil

SPIRITO:
Al 72\' la rete decisiva di Gomez: 1-0 tedesco all\'esordio europeo. Successo importante per la squadra di Löw che raggiunge la Danimarca in testa al Gruppo B dopo la prima giornata, mentre il Portogallo si rammarica per le troppe occasioni sprecate
 
 
 [*]
[/list]
 
 
 
 
 
 Al 72\' Joachim Löw decide di effettuare il primo cambio del suo Europeo e indica a Miroslav Klose di togliersi la pettorina: l\'attaccante dellaLazio si avvicina al bordo del campo, ma la palla non esce. Schweinsteiger gestisce la sfera sulla trequarti e apre a destra per Khedira, il cui cross viene leggermente deviato da Moutinho trasformandosi in un assist perfetto per l\'incornata di Mario Gomez, che insacca all\'angolino il pallone dell\'1-0 che decide Germania-Portogallo. IL RAMMARICO PORTOGHESE - A volte il calcio è così, è questione di attimi, e la sorte ancora una volta ha sorriso ai tedeschi, grandi favoriti del torneo accanto alla Spagna ma non proprio perfetti in un match d\'esordio equilibratissimo contro il Portogallo diCristiano Ronaldo, beffato due volte dalla traversa sul finire della prima e della seconda frazione. LA SCELTA GIUSTA DI LÖW - Ma andiamo con ordine e partiamo dalle scelte dei due ct, con Löw che sceglie dal primo minuto Gomez un po\' a sorpresa e recupera Schweinsteiger a centrocampo, mentre Paulo Bento si affida in avanti a Helder Postiga, che alla fine risulterà senza dubbio il peggiore in campo. Questione di attimi dunque, ma anche questione di scelte. PRIMO TEMPO SENZA GOL - La Germania prova a partire prendendo in mano il pallino del gioco: i tedeschi spingono soprattutto a destra, con Boateng e Müller che si propongono sovente per il cross teso, ma non trovano quasi mai l\'uomo giusto al centro. Rui Patricio interviene subito su Gomez e poi in due tempi su Podolski, mentre al 30\' il neoacquisto dell\'Arsenal spara alle stelle sull\'invito del brillante Özil. Il Portogallo, comunque, non sta a guardare e pur soffrendo un po\' a centrocampo è capace di costruire la miglior occasione del primo tempo al 45\', sugli sviluppi di un angolo da destra: è il centrale del Real Madrid Pepe a calciare nel traffico con il destro, ma il pallone sbatte contro la parte interna della traversa e rimbalza sulla riga, regalando un sospiro di sollievo alla Germania. BOATENG SALVA, GOMEZ PUNISCE - Nella ripresa i tedeschi provano a cambiare marcia affidandosi ai continui scambi tra Özil e Müller sulla trequarti destra, ma gli attaccanti di Löw continuano a peccare d\'incisività negli ultimi 16 metri, mentre dall\'altra parte serve un tackle disperato di Boateng per disinnescare Cristiano Ronaldo al 64\'. È un momento chiave, perché poco più di 5 minuti dopo arriverà l\'azione decisiva dall\'altra parte del campo, con il colpo di testa da 3 punti di Mario Gomez, abilissimo a farsi spazio in area sulla marcatura "relativa" di Pereira. NEL FINALE CI PENSA NEUER - Nell\'ultimo quarto d\'ora il Portogallo si sbilancia in avanti e la Germania si abbassa troppo, offrendo il fianco a CR7 e compagni, rivitalizzati dagli ingressi di Oliveira e Varela, due attaccanti veri a differenza dell\'abulico Postiga. Quando serve, però, ci pensa Manuel Neuer, che all\'81\' respinge la conclusione dal limite di Ronaldo e all\'88\' salva in uscita proprio su Silvestre Varela, mentre nel mezzo era arrivata anche la traversa "involontaria" di Nani con un cross sbilenco da destra. GERMANIA PRIMA CON LA DANIMARCA - L\'ultima respinta di Badstuber sullo stesso Nani in pieno recupero sentenzia il successo della Germania, che soffre parecchio ma la spunta e sale quindi in testa alla classifica del Gruppo B accanto alla sorprendente Danimarca, capace di battere con lo stesso punteggio di 1-0 l\'Olanda. La prossima partita contro gli Orange sarà a dir poco decisiva, ma almeno una certezza - per la Germania - c\'è: Mario Gomez partirà titolare.

Marittiello:
Uagliu ma avete visto che partita hanno fatto Agger e soprattutto Kjaer? Luis Enrique ha proprio mortificato il suo talento ...ol suo calcio di merda la stagione scorsa ...

SPIRITO:
Io più che altro vorrei sapere che marcatura hanno fatto Pepe e Bruno Alves sul cross che ha portato al goal di Gomez e ancor di piu\' perchè loro sono i titolari e Rolando è in panca.
 
Da notare l\'escalation di Nelson Oliveira, dai mondiali under 20 all\'europeo con la nazionale maggiore.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa