Napoli Network Community > Altri Sport

Formula Uno 2018

(1/159) > >>

Leviatano:
Apro, come da tradizione, il topic relativo alla nuova stagione di F1. Come al solito ci scriverò da solo, tranne qualche incursione di Peppemassa e del fiattaro Zero.

Stagione con poche novità tecniche, eccezion fatta per l'introduzione di quell'abominio estetico che è l'Halo, struttura di protezione per la testa del pilota che in realtà ben poco può fare in caso di oggetti volanti staccatisi da altre monoposto. Ci abitueremo (non io).
Piccola variazione sul fronte motoristico: le power unit ibride dovranno essere 3 per tutta la stagione e non più 4. Honda nel panico totale dunque.

Novità ci saranno sul fronte logistico. Le gare europee, per favorire il mercato statunitense (ricordo che i nuovi proprietari del giocattolo sono gli americani di Liberty Media), partiranno non più alle 14:00 ora locale, ma alle 15:10. Cosa che mi va abbastanza sui denti perchè ci sarà l'accavallamento col calcio. Vabbeh, come sempre sfrutterò la doppia tv e farà lo sguardo alla Beppe Marotta.

Pessima notizia, coma già commentato altrove, viene dall'abolizione delle grid girl. LM ha giustificato il provvedimento con ragioni etiche. In realtà i motivi sono commerciali, dato che le ombrelline saranno sostitute dai giovani piloti di karting che manterranno tanto di cartello pubblicitario.

Sul fronte sportivo il favorito è il campione del mondo in carica su una Mercedes che dovrebbe conservare ancora un piccolo vantaggio motoristico in termini di cavalli e affidabilità. Le nuove PU dovranno consumare massimo 0,6 lt di olio per 100 km e pare che i motori di Brixworth siano i più efficienti in tal senso.
Ferrari dovrebbe leggermente allungare il passo della vettura che manterrà l'impostazione ad alto rack, così come la Red Bull. Mercedes, dal canto suo, dovrebbe insistere su una macchina dal passo più lungo e con un'aerodinamica a basso rack che sfrutta una maggiore superficie alare totale.
Attenti alla McLaren che, abbandonati i motori Honda, potrebbe ritornare spesso a lottare per il podio grazie alle power unit Renault che, nella fase finale di stagione, hanno dimostrato di essere abbastanza performanti.

Il 22 febbraio saranno svelate Mercedes e Ferrari. I test inizieranno a fine febbraio e lì capiremo qualcosa di più.

Ok, chiudo col pistolotto conscio del fatto che nessuno mi cagherà.

Koji_Kabuto:
Ferrari Merda.

È il mio post, come da tradizione.

strano^^:

--- Citazione da: Leviatano - 06 Febbraio, 2018, 18:36:18 pm ---Apro, come da tradizione, il topic relativo alla nuova stagione di F1. Come al solito ci scriverò da solo, tranne qualche incursione di Peppemassa e del fiattaro Zero.

Stagione con poche novità tecniche, eccezion fatta per l'introduzione di quell'abominio estetico che è l'Halo, struttura di protezione per la testa del pilota che in realtà ben poco può fare in caso di oggetti volanti staccatisi da altre monoposto. Ci abitueremo (non io).
Piccola variazione sul fronte motoristico: le power unit ibride non dovranno durare più 4 gp, ma 3. Honda nel panico totale dunque.

Novità ci saranno sul fronte logistico. Le gare europee, per favorire il mercato statunitense (ricordo che i nuovi proprietari del giocattolo sono gli americani di Liberty Media), partiranno non più alle 14:00 ora locale, ma alle 15:10. Cosa che mi va abbastanza sui denti perchè ci sarà l'accavallamento col calcio. Vabbeh, come sempre sfrutterò la doppia tv e farà lo sguardo alla Beppe Marotta.

Pessima notizia, coma già commentato altrove, viene dall'abolizione delle grid girl. LM ha giustificato il provvedimento con ragioni etiche. In realtà i motivi sono commerciali, dato che le ombrelline saranno sostitute dai giovani piloti di karting che manterranno tanto di cartello pubblicitario.

Sul fronte sportivo il favorito è il campione del mondo in carica su una Mercedes che dovrebbe conservare ancora un piccolo vantaggio motoristico in termini di cavalli e affidabilità. Le nuove PU dovranno consumare massimo 0,6 lt di olio per 100 km e pare che i motori di Brixworth siano i più efficienti in tal senso.
Ferrari dovrebbe leggermente allungare il passo della vettura che manterrà l'impostazione ad alto rack, così come la Red Bull. Mercedes, dal canto suo, dovrebbe insistere su una macchina dal passo più lungo e con un'aerodinamica a basso rack che sfrutta una maggiore superficie alare totale.
Attenti alla McLaren che, abbandonati i motori Honda, potrebbe ritornare spesso a lottare per il podio grazie alle power unit Renault che, nella fase finale di stagione, hanno dimostrato di essere abbastanza performanti.

Il 22 febbraio saranno svelate Mercedes e Ferrari. I test inizieranno a fine febbraio e lì capiremo qualcosa di più.

Ok, chiudo col pistolotto conscio del fatto che nessuno mi cagherà.

--- Termina citazione ---
Cioè, mi stai dicendo che hanno sostituito delle tette con dei ragazzini che mantengono un cartello pubblicitario? :look:

out of time:
Non viene

Leviatano:

--- Citazione da: Koji_Kabuto - 06 Febbraio, 2018, 18:40:17 pm ---Ferrari Merda.

È il mio post, come da tradizione.

--- Termina citazione ---
:love: :love: :love:

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa